Francesca Pascale “demolisce” Matteo Salvini e parla del DDL Zan e Berlusconi

09/05/2021 di Valentina Gambino

Francesca Pascale e Matteo Salvini

Anche Francesca Pascale era in piazza a Milano per manifestare a favore del DDL Zan. L’ex compagna di Silvio Berlusconi, intervistata da FQMagazine ha letteralmente “demolito” Matteo Salvini.

Francesca Pascale “demolisce” Matteo Salvini

Questa è una piazza tendenzialmente di sinistra ma non mi sento fuori luogo, questi valori non possono essere etichettati con un una bandiera di partito. Io ho sempre votato Forza Italia, se Forza Italia continua su quest’onda sovranista io non mi sento più di appartenere alla loro famiglia.

Non posso votare più Forza Italia fino a quando strizza l’occhio a Matteo Salvini, qualunque cosa dice non ha alcun valore se non quello del rancore e della violenza. Ha presentato un Ddl alternativo e francamente, avendolo letto, lo trovo com un arrampicarsi sugli specchi.

L’ex di Berlusconi ha parlato anche di lui:

Gli omofobi dicono che questa legge non va bene. Berlusconi non odia e non è razzista. È stato l’uomo più importante della mia vita e lo sento spesso.

Io sono abbastanza confusa, per adesso mi sento di far parte del partito degli indecisi. Mi bastava semplicemente sapere che l’Italia dava la libertà di coscienza sul Ddl Zan, come ha sempre fatto sui diritti umani.

Accanto a Francesca Pascale anche la sua compagna, la cantautrice Paola Turci che ha aggiunto:

Il tempo è scaduto ormai. Sono qua perché ci credo, perché aspettiamo da anni una legge che ci adegui agli altri Paesi europei: questa legge deve essere approvata subito. Auguriamoci che questa sia una battaglia di tutti e che sia una vittoria di tutti quelli che non odiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paola Turci (@paolaturci)

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI