Finta aggressione omofoba? Iconize interviene dopo le nuove accuse di Soleil Sorge

09/10/2020 di Valentina Gambino

Iconize, finta aggressione omofoba?

“Picchiato in strada perché gay”, in questo modo veniva titolato il collegamento di Barbara d’Urso con Iconize. Durante Pomeriggio 5, la conduttrice da sempre molto vicina alle tematiche LGBT, aveva raccontato la disavventura dell’influencer ed ex fidanzato di Tommaso Zorzi.

Finta aggressione omofoba? Iconize interviene

A quanto pare Iconize, non avrebbe ricevuto alcun pugno in faccia. L’influencer, secondo le affermazioni di Soleil Sorge (sua ex amica), si sarebbe colpito in faccia da solo con una confezione di surgelati per inscenare una aggressione omofoba e fare parlare di questa cosa, sia in televisione che tramite social.

Dopo le nuove parole accusatorie di Soleil, anche Barbara d’Urso è stata particolarmente dura nei confronti di Iconize: “Tu non mi usi!”, ha ribadito guardando in faccia la telecamera.

Iconize, dopo essere rimasto in silenzio per parecchie ore, ha deciso di dire la sua, senza scusarsi e nemmeno cercare di difendersi oppure fare un mea culpa (qualora fosse vero) per spiegare l’accaduto. L’influencer ha semplicemente aggiornato gli estimatori, raccontando loro come sta e cosa sta facendo:

Ragazzi sto bene, me lo state chiedendo in tanti, sono dalla mia famiglia a godermi giorni off… capirete che sono un po’ sconvolto dalla situazione ma io vado dritto per la mia strada con le persone che mi vogliono bene, con chi mi segue e chi sa e percepisce la mia bontà. Nei momenti di difficoltà si vedono chi sono i veri amici, grazie a chi mi sta vicino!

Colpevole o innocente?

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI