Filippo Nardi, sintomi da Coronavirus e Barbara d’Urso: amicizia speciale, la verità

11/04/2020 di Valentina Gambino

Filippo Nardi, paura per il Coronavirus e l'amicizia speciale con Barbara d'Urso

Filippo Nardi intervistato da Giada Di Miceli durante “Non succederà più” trasmesso da Radio Radio, ha risposto ad alcune domande, svelando di avere temuto per la sua salute, convinto di avere il Coronavirus. L’ex gieffino ha parlato anche dell’amicizia speciale con Barbara d’Urso.

Filippo Nardi, ecco perché credeva di avere il Coronavirus

Stavo a letto a dormire, senza appetito, senza olfatto e senza gusto per una settimana intera. Avevo una gran sete, ma non avevo fame. Ho telefonato alla guardia medica per tre giorni di fila chiedendo cosa dovessi fare. Non sono andato in ospedale, ho seguito le regole. Mi hanno chiesto se avessi mal di gola, ho detto no e mi hanno detto di stare a casa, di chiamare se peggioravo.

Mi hanno fatto capire che in quel periodo non sapevano nemmeno loro come fare. Da me non è mai venuto nessuno, non mi è stato detto dove fare il tampone. Io ho chiesto se venivano a casa, a chi dovevo rivolgermi. Mi hanno detto di no, erano vaghi, non sapevano come rispondermi.

Non mi hanno rifiutato il tampone, rifiutato è una parola forte. Però non mi hanno saputo dare una risposta. Non mi hanno detto ‘Non te lo facciamo’, ma di stare a casa e se peggioravo mandavano l’ambulanza.

A me non era andato nei bronchi e non c’era rischio di polmonite. Io non so perché non me lo hanno fatto, però sto reagendo in modo intelligente. Sentivo che non ero a rischio, che non ero in fin di vita.

L’amicizia speciale con Barbara d’Urso

Noi stavamo parlando di come vorremmo un rapporto, il prossimo non nostro insieme. Io ho detto che vorrei convivere con la persona con cui sto insieme, avere una quotidianità perché non mi è mai successo. Lei ha detto che non ci pensa neanche e ci siamo messi a scherzare.

Non c’è mai stato nemmeno un bacio. Come compagna io la trovo non facilissima, ammirarla e stimarla per altri motivi sì. Non la sto corteggiando, non ci siamo corteggiati. siamo usciti qualche volta insieme, ci siamo fatti delle grandi risate. Se trova domani l’uomo della sua vita io sono felice per lei, non sono invidioso.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI