Filippo Nardi dopo la squalifica dal GF Vip telefona a Guenda Goria: ecco cosa è successo (VIDEO)

21/12/2020 di Valentina Gambino

Guenda Goria: “Filippo Nardi mi ha chiamato…”

Dopo la squalifica dalla Casa del Grande Fratello Vip, Filippo Nardi ha commentato più volte su Instagram la decisione, attaccato Antonella Elia e telefonato a Guenda Goria, figlia di Maria Teresa Ruta che ha svelato l’indiscrezione ospite a Live.

Guenda Goria: “Filippo Nardi mi ha chiamato…”

Le mie sensazioni sono tante. Sono stata parecchio scossa in questi giorni. Mi sono battuta per la squalifica di Filippo Nardi. Mi ha chiamato il giorno dopo, ad onor del vero, per porgermi le sue scuse personali, alla mia famiglia. Scuse che io ho accettato. Trovo che il suo linguaggio sia stato inqualificabile verso le donne e mia mamma, un linguaggio che ho riferito al limite della pornografia. Quello che ho detto è in ogni caso inaccettabile. Mi aspetto una scusa non solo nei miei ma nei confronti di mamma e a tutte le donne che si sono sentite offese. Ad oggi, in questo programma si continua a portare avanti un certo tipo di linguaggio nei confronti delle donne che è totalmente inaccettabile. Non ho visto gesti di appoggio nei confronti di mia madre.

Franceska Pepe, presente in studio, ha voluto dire la sua:

Questo signore si è permesso di dire cose riprovevoli anche nei miei confronti. Neppure lo conosco. Volevo dire a Nardi: “Questa volta il direttore ti ha sbattuto fuori a calci nel cul*, bye bye”.

Spazio pure per il pensiero di Vladimir Luxuria:

Ha avuto un linguaggio schifosissimo. Mi ha dato molto fastidio quella comitiva attorno che continuava a ridere. Mi ha dato fastidio anche Samantha De Grenet che invece di difendere Maria Teresa Ruta ha difeso il carnefice.

Guenda Goria è stata una vera signora! Io, lo ammetto, forse sarei stata incapace di tanta diplomazia.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI