Fidanzata Francesco Oppini e Alba Parietti intervengono: “Dignità alla tua storia d’amore”

05/10/2020 di Emanuela Longo

Francesco Oppini

Negli ultimi giorni le rivelazioni di Dayane Mello su Francesco Oppini hanno fatto molto rumore. La modella ha confidato infatti che il cronista avrebbe già fatto un primo passo con lei, pur essendo fidanzato con Cristina Tomasini. A tal proposito, sia la mamma di Francesco, Alba Parietti che la stessa fidanzata, sono intervenute sui social per fare chiarezza sui reali sentimenti di Oppini. Mamma Alba, in particolare, aveva chiesto al GF Vip di far vedere al figlio i confessionali di Dayane al fine di fargli aprire gli occhi.

Fidanzata Francesco Oppini e Alba Parietti rompono il silenzio

“Ama Cristina, Francesco è leale e vede in Dayane un’amica sincera e naif, non vede in lei alcuna malizia”, aveva scritto Alba Parietti parlando del figlio in una sua Instagram Story. Parole condivise anche dalla fidanzata di Oppini che in un lungo post Instagram ha voluto rompere il silenzio:

Ci tengo a fare una precisazione riguardo a questo post, Alba come sempre cerca solo di proteggere le persone che ama, io sono una persona che vive una vita molto riservata e sono completamente al di fuori delle dinamiche di questi giochi ma ho una grande fiducia nell’uomo che ho conosciuto, e che amo più della mia vita. Alba è stata per me fondamentale in questi giorni per continuare a mantenere questa fiducia che davanti a certe immagini ed eccessi di manifestazioni avrebbero amareggiato e mortificato chiunque. Questo post lo condivido pienamente nel rispetto del rapporto d’amore profondo a cui anche Francesco deve dare una dignità prendendo una posizione chiara con un comportamento lineare e coerente con i suoi sentimenti e che non si prestino ad ambiguità che creano solo angosce e sofferenze. Credo nel nostro amore che vola alto sopra tutto ciò.

A condividere le sue parole è stata la Parietti che nelle ultime ore è intervenuta nuovamente via social scrivendo:

Grazie Cristina, amare le persone e’ prendersi responsabilità. Ti ringrazio di aver condiviso, ma mi sacrificavo volentieri e conoscendo la tua riservatezza so quanto ti costa.

Non importa cosa pensano o dicono di me. Quello che importa è tutelare i vostri sentimenti profondi che devono avere dignità e rispetto.

Premetto che chiunque ci frequenti, compresi tutti gli amici di Francesco Oppini condividono questo bisogno di lealtà e chiarezza. Capisco che dopo settimane chiusi in una casa con una provocazione costante, sia difficili gestire ogni gesto, si perde la lucidità e quello che passa o come possa essere interpretato.

Ma io mi aspetto di riconoscere l’uomo che conosco e che stimo e la sua lucidità e rispetto per chi in lui ha fiducia.

Che distingue il gioco e tutela gli affetti e la vita reale.

Francesco sarà messo stasera al corrente di quello che le sue due donne pensano di lui e dei suoi comportamenti?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie @cristinatomasini amare le persone e’ prendersi responsabilità. Ti ringrazio di aver condiviso , ma mi sacrificavo volentieri e conoscendo la tua riservatezza so quanto ti costa . Non importa cosa pensano o dicono di me . Quello che importa è’ tutelare i vostri sentimenti profondi che devono avere dignità e rispetto . Premetto che chiunque ci frequenti , compresi tutti gli amici di @francesco_oppini_82 condividono questo bisogno di lealtà e chiarezza @cristinatomasini @francescoppini . @biofa1979 @_grandefratello_vip5 @alfosignorini @francesco_oppini_82 capisco che dopo settimane chiusi in una casa con una provocazione costante , sia difficili gestire ogni gesto , si perde la lucidità e quello che passa o come possa essere interpretato. Ma io mi aspetto di riconoscere l’uomo che conosco e che stimo e la sua lucidità e rispetto per chi in lui ha fiducia . Che distingue il gioco e tutela gli affetti e la vita reale .

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI