Fedez, L’intervista di Costanzo: da Chiara Ferragni, Leone e il successo, “Sono ciò che ho sempre odiato”

17/09/2018 di Valentina Gambino

In esclusiva oggi, lunedì 17 settembre, in seconda serata su Canale 5, Maurizio Costanzo incontra il rapper Federico Leonardo Lucia in arte Fedez per un appuntamento speciale de L’Intervista. L’artista si racconta in tv per la prima volta dopo il matrimonio da sogno con Chiara Ferragni, facendo un bilancio della sua vita privata e professionale: “Sono diventato ciò che ho sempre odiato… il mio imborghesimento artistico e personale mi ha fatto diventare un po’ una contraddizione vivente”.

Fedez ospite de L’intervista

Parlando della moglie Chiara Ferragni svela: “Ci fu da subito un’affinità che era fuori dal comune, penso che sia una persona estremamente intelligente ed estremamente positiva. Per me è stata una sorta di medicina perché io sono l’opposto,sono una persona molto cinica e poco spensierata… Quando c’è da vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto io vado verso il vuoto e il problema è che il vuoto ti può anche risucchiare. Lei cerca di vedere il bene e il bello in tutto, di conseguenza riesce a godersi le cose come io non sono mai riuscito a fare prima di lei”.

Fedez e Chiara a marzo sono diventati genitori per la prima volta del piccolo Leone, a cui ha dedicato una canzone e di fronte alle immagini del figlio, Fedez non riesce a trattenere l’emozione. Il 2018 è stato un anno importante non solo a livello personale ma anche a livello artistico. A giugno ha infatti messo fine al sodalizio con J-Ax, con un grande concerto a San Siro.

Fedez, il rapporto con il successo

E sul rapporto con il successo Fedez dichiara: “C’è sempre stata un’urgenza espressiva e la voglia di ampliare il proprio pubblico, non c’è mai stata la ricerca della fama in sé. Il successo mi ha cambiato, mi ha reso ciò che sono, inevitabilmente, nel bene e nel male” svela. “Ciò che volevo essere e anche ciò che non avrei mai voluto essere. Da piccolo avevo delle convinzioni, degli ideali… inevitabilmente sono diventato ciò che ho sempre odiato. Inevitabilmente, il mio imborghesimento artistico e personale mi ha fatto diventare un po’ una contraddizione vivente”.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI