Fabrizio Frizzi, giallo sulle condizioni di salute: la famiglia dice di no ai bollettini medici, L’Eredità sospesa

25/10/2017 di Emanuela Longo

Mentre in tanti, da personaggi famosi a gente comune, stanno facendo il tifo per lui, è giallo sulle condizioni di salute di Fabrizio Frizzi. La speranza è che la lieve ischemia che lo ha colto due giorni fa possa aver avuto conseguenze non gravi, anche se secondo fonti ospedaliere riportate da Corriere.it, la situazione non sarebbe semplice. Il tutto sarebbe contornato da un alone di mistero anche in merito alle preferenze della famiglia che avrebbe chiesto il massimo riserbo. Anche Libero quotidiano, questa mattina parla di “presunte brutte notizie” per il conduttore de L’Eredità.

Fabrizio Frizzi, è giallo sulle condizioni di salute del conduttore

A suscitare maggiori subbi sarebbe proprio il volere della famiglia di Frizzi che ha esplicitamente chiesto che mantenere il massimo riserbo sulle conduzioni del proprio caro. A tal proposito, infatti, non è previsto al momento alcun bollettino medico per avere maggiori aggiornamenti sulle sue condizioni di salute.

Corriere della Sera riporta quanto accaduto lo scorso lunedì pomeriggio, mentre Fabrizio Frizzi si trovava negli studi Rai della Dear in occasione della registrazione de L’Eredità. “Un giramento di testa, uno svenimento, un malore improvviso e tanta paura”, scrive il quotidiano. Quindi il pronto intervento di un medico e la decisione di trasportarlo d’urgenza in ospedale. “Il conduttore, colpito da ischemia, è stato subito sottoposto a una Tac, poi a una risonanza magnetica. Martedì mattina Frizzi è stato spostato nel reparto di terapia stroke Unità intensiva, specifico per le malattie cerebro vascolari”, aggiunge il Corriere.

In merito alla trasmissione del preserale di RaiUno, chiaramente questa sarà sospesa con conseguente cambiamento del palinsesto, come avvenuto già ieri, quando al suo posto è stato trasmesso Don Matteo. Ma la Rai chiarisce: “Avevamo delle altre puntate già registrate con Fabrizio ma per rispetto a lui è stato ritenuto assolutamente necessario sospenderle fino a che non si rimetterà”. E sulla serata di beneficenza de L’Eredità in programma il prossimo 1 novembre per la raccolta fondi in favore di Airc, questa sarà condotta solo dall’amico e collega Carlo Conti.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI