Fabrizio Corona e Asia Argento: “Né tromb*mici né fidanzati, ogni 15 giorni lei dorme da e con me”

06/02/2021 di Emanuela Longo

Asia Argento e Fabrizio Corona

Cosa c’è davvero tra Fabrizio Corona e Asia Argento? L’ex re dei paparazzi e l’attrice e regista romana stanno insieme oppure no? Da vero maestro del gossip, Corona torna a far parlare di sé dopo aver lasciato tutti di stucco annunciando le sue notte con tale Lia Del Grosso.

Fabrizio Corona e Asia Argento: la verità sul loro rapporto

A quanto pare la vita sentimentale di Fabrizio Corona è più che mai che movimentata. Merito di una sua vecchia fiamma, Asia Argento, tornata prepotentemente nella sua vita. Un incontro inizialmente avvenuto in amicizia ma che alla fine avrebbe portato a qualcosa di più, stando alle dichiarazioni dell’ex re dei paparazzi a Novella 2000.

Al momento Corona non intende dare una definizione precisa di ciò che c’è tra lui ed Asia. “Ci siamo ritrovati”, annuncia Fabrizio parlando di amicizia, ma poi rivela:

Io rimango a casa, sono sempre ai domiciliari, ma lei ogni 15 giorni viene a Milano a casa mia a dormire da me, con me.

Tuttavia Corona in intende incasellare il loro rapporto in una definizione precisa ed anzi si limita ad ammettere:

Detesto il termine tromb*mici, come dicono i più. Quel termine indica due persone, un uomo e una donna, un uomo e un uomo, una donna e una donna, che non riuscendo a trovare di meglio si accontentano di passare una notte o un giorno insieme per appagare l’istinto. Non è il nostro caso. Ma nemmeno siamo fidanzati. Alla mia età, a quasi 50 anni […] accetti quello che arriva. Io e Asia ci vogliamo bene, stiamo bene quando ci ritroviamo, ma senza progetti precisi, ci lasciamo vivere. Diciamo che siamo amici con turbamento.

Nessuna menzione, invece, per quanto riguarda Lia Del Grosso, la donna con la quale sarebbe dovuto convolare a nozze prima del ritorno nella sua vita di Asia Argento.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI