Fabio Fazio passa a Rai1: Che tempo che fa alla domenica e la seconda serata di lunedì, ecco quante puntate

24/06/2017 di Valentina Gambino

Il rinnovo del contratto di Fabio Fazio è stato accettato dal Consiglio di Amministrazione della Rai, dopo la proposta formulata dal direttore generale Mario Orfeo. Il presentatore sarà vincolato in esclusiva per 4 anni e percepirà circa 2,2 milioni di euro all’anno. Il contratto prevede anche il passaggio della sua trasmissione di punta Che Tempo che fa su Rai 1 dove andranno in onda 32 puntate da 3 ore la domenica nella fascia preserale. Altre 32, della durata di un’ora, sono previste nel palinsesto del lunedì, in seconda serata.

Fabio Fazio resta in Rai, ecco come: le dichiarazioni di Maggioni

Alla cifra annua vanno aggiunte le voci legate alla produzione e al resto del cast del programma. Per l’Ansa il compenso di Fabio Fazio sarà lo stesso che il conduttore percepiva su Rai3 con trenta ore di trasmissione in meno. Nel cast di Che tempo che fa, ritroveremo Luciana Littizzetto e Nino Frassica. “Lo sforzo fatto per non perdere il valore e la capacità di racconto di Fabio Fazio è direttamente connesso alla volontà di garantire un futuro all’azienda tenendola ancorata al mercato”. Lo afferma il presidente della Rai, Monica Maggioni, in una nota diffusa da Viale Mazzini al termine del Consiglio di amministrazione che ha approvato i palinsesti previsti per la prossima stagione autunnale.

Fabio Fazio resta in Rai, ecco come: il messaggio di saluto

Dopo aver perso per strada trasmissioni degne di nota come “Gazebo”, la Rai è prontamente corsa ai ripari. Fabio Fazio è stato riconfermato con un passaggio da Rai3 a Rai1, ma nulla di nuovo all’orizzonte. Ad inizio mese, il conduttore aveva affermato: “Le ho tentate tutte per rimane”. “Il mio percorso professionale coincide con la storia di questa azienda. Tra poco vedremo anche se è reciproco”, aveva continuato il conduttore in apertura durante l’ultima putata di Che tempo che fa.

Fabio Fazio resta in Rai, ecco come

“Ho iniziato questo lavoro in Rai quando avevo 19 anni. Ho fatto programmi ed esperienze bellissime e sarò sempre grato a tutti coloro che per questa azienda lavorano e che mi hanno accolto 33 anni fa… In realtà ormai loro sono in pensione e l’unico che è rimasto è il cavallo di Viale Mazzini con cui ho un rapporto eccellente” – ha detto ancora – “È l’unico punto fermo della Rai. Non è mai stato sfiduciato, lui. Abbiamo fatto molte cose belle insieme”.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI