Eurovision Song Contest, Raffaella Carrà torna in tv. Ma solo per una sera

05/05/2011 di Simone Morano

Raffaella Carrà

Raffaella Carrà torna in tv. La conduttrice, infatti, sarà la padrona di casa della serata finale dell’edizione di quest’anno dell’Eurovision Song Contest, che sarà trasmesso sabato 14 su Raidue. Spiega la Carrà:

Quando mi propongono di fare un programma, devo pensarci molto bene prima di accettare, perché alla mia età si rischia molto. Ma il Festival della Canzone europea è un evento talmente unico e importante che non ho avuto dubbi nel dire di sì.

La manifestazione si terrà in Germania, a Dusseldorf, e la Carrà si occuperà della conduzione della diretta dall’Italia, che con Raphael Gualazzi torna a gareggiare dopo tredici anni. Per lui la presenza costituisce un impegno, prima ancora che un piacere.

La musica è fatta di confronti, che non devono essere intesi come competizioni. Ma si tratta di collaborazione, dialogo dinamico: il tutto serve per mettersi in discussione. Si tratta di un’opportunità meravigliosa per un genere di confronto come questo.

Riprende la Carrà:

La mia non sarà una conduzione vera e propria, non aspettatevi mie esibizioni. Piuttosto, accompagnerà il pubblico italiano verso un grande ritorno. Si tratta di uno spettacolo unico, non c’è nulla del genere in giro, non può essere paragonato a nient’altro: una grandissima festa della musica, vetrina gigantesca che apre la musica italiana a spazi molto più grandi.

La conduttrice conclude:

Di recente in Rai non c’era il clima giusto per tornare. Io devo avere un editore che crede in quello che si fa, altrimenti non mi sento felice: tanto la mia vita è già piena.

COMMENTI