Eurovision 2022, è ufficiale: Torino ospiterà l’evento dopo la vittoria dei Maneskin

08/10/2021 di Emanuela Longo

Eurovision 2022

Adesso è ufficiale: ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 sarà la città di Torino. La candidatura alla manifestazione alla quale parteciperanno gli artisti da tutta Europa si svolgerà in Italia dopo la vittoria dei Maneskin, già vincitori del Festival di Sanremo 2021, nell’ultima edizione che si è tenuta a Rotterdam.

Eurovision 2022: Torino ospiterà l’evento

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, aveva avanzato la candidatura della sua città lo scorso luglio dopo l’appello della Rai in cui chiedeva una manifestazione di interesse per l’evento non sportivo più seguito al mondo.

La Appendino, come rammenta Repubblica, aveva sottolineato la capacità di Torino di prestarsi a grande palcoscenico mondiale dopo aver già dimostrato in passato di avere tutte le carte in regola, ed aveva evocato la possibilità di avere “centinaia di milioni di spettatori, visibilità mondiale della nostra Torino e indiscutibili ricadute economiche: la nostra città ha tutte le carte in regola e riteniamo sia la migliore opzione in campo su cui far ricadere la scelta”.

Oggi apprendiamo l’ufficialità che va a confermare anche le motivazioni secondo le quali la candidatura sarebbe stata presa in esame:

Abbiamo spazi con capienze adatte, in pieno territorio cittadino e facilmente raggiungibili. Per ciò che riguarda l’ospitalità, la nostra offerta ricettiva è in grado di accogliere le migliaia di persone che l’evento saprà attrarre. Saremo inoltre già un collaudato palcoscenico di appuntamenti internazionali che abbiamo portato qui in questi anni, in grado di mettere le competenze di un’intera città al servizio dell’Eurovision. Anche grazie a questi eventi Torino è recentemente diventata hub Ryanair, garantendo ancora più collegamenti aerei tra Torino e il resto del mondo.

Adesso, dunque, spazio anche alla conduzione: chi presenterà l’evento europeo? Tra i nomi circolati, quello di Alessandro Cattelan e di Mika, anche se lo staff di quest’ultimo già in passato aveva parlato di “voci prive di fondamento”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI