Enzo, papà di Francesco Totti morto a 76 anni: aveva il Covid

12/10/2020 di Emanuela Longo

Francesco Totti

Grave lutto per Francesco Totti: il papà Enzo è morto oggi all’età di 76 anni. Lo “sceriffo”, come veniva affettuosamente chiamato, si trovava ricoverato allo Spallanzani di Roma dopo essere risultato positivo al Covid. Enzo Totti non è riuscito a superare il violento virus anche per via della patologia pregressa. L’uomo era stato colto da infarto qualche anno fa.

Francesco Totti, morto il papà Enzo: aveva il Coronavirus

In occasione del 76esimo compleanno compiuto lo scorso marzo, Francesco Totti aveva rivolto un messaggio social a papà Enzo che evidenziava il solido legame tra i due:

Tutto quello che mi hai insegnato lo sto trasmettendo ai miei figli, ai tuoi nipoti. Grazie per tutto papà mio, anzi sceriffo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Tutto quello che mi hai insegnato…lo sto trasmettendo ai miei figli…ai tuoi nipoti😉😉grazie x tutto papà mio❤️…anzi sceriffo😘😘

Un post condiviso da Francesco Totti (@francescototti) in data:

Il padre lo ha sempre seguito in ogni trasferta e non ha ma mancato una partita del figlio all’Olimpico. Negli ultimi anni però, a causa dell’attacco cardiaco che lo aveva colpito era stato costretto a fermarsi per evitare affaticamenti.

Enzo Totti era soprannominato “sceriffo” perchè, come spiegato da Francesco, “qualsiasi cosa che gli chiedi lui riesce ad averla dopo due minuti” ma anche per averlo sempre spronato a dare il massimo:

Da piccolo mi diceva sempre che Riccardo era più forte. Mio fratello era bravo, solo un po’ svogliato, senza la mia passione. Lui non segnava, io facevo tre gol, ma lui era più forte di me. Mi diceva che ero una ‘pippa’, facevo tre gol e mi diceva che ne dovevo fare sei. Sa che è una scemenza, lo faceva per stimolarmi. Papà e mamma mi hanno insegnato tanto. Educazione e rispetto. Anche a Riccardo. Non ci hanno fatto mai mancare niente.

La Roma ha manifestato il proprio cordoglio con un tweet sul proprio profilo ufficiale:

Ciao Enzo. Il nostro abbraccio va a Fiorella, Francesco, Riccardo e a tutta la famiglia.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI