Emma Marrone incontra un suo hater: il servizio a Le Iene Show

08/10/2017 di Emanuela Longo

Tornano i servizi realizzati da Mary Sarnataro, inviata de Le Iene Show, la quale dà la possibilità ai vip di poter incontrare un loro hater accanito e potersi finalmente confrontare faccia a faccia, senza quindi doversi più nascondere dietro un pc. I leoni da tastiera, dunque, sono avvisati! E dopo l’esordio con Belen Rodriguez, l’inviata questa volta torna all’attacco e coinvolge la cantautrice salentina Emma Marrone, anche lei spesso e volentieri presa di mira dai numerosi haters della rete. Come se la caverà il malcapitato?

Emma Marrone a Le Iene: incontro con un suo hater

Secondo le prime anticipazioni sul servizio de Le Iene Show di stasera 8 ottobre 2017, Emma Marrone incontrerà uno dei suoi tanti odiatori del web. Si tratta di un ragazzo il quale, in diverse occasioni, ha manifestato il suo ampio disaccordo con atteggiamenti, frasi ed azioni della cantante, esprimendosi tramite i social spesso in termini volgari ed offensivi.

Emma come sappiamo non si è mai risparmiata dal dire la sua sui fan troppo invadenti ed in diverse occasioni ha ribadito come la sua vita privata dovesse restare tale, non apprezzando affatto le orde di fan sotto casa. Non solo: spesso e volentieri ha replicato agli insulti giunti tramite i suoi seguitissimi profili social su cui è molto attiva.

“Io replico per metterli alla gogna. Scrivi cose cattive sul mio profilo? Mi attacchi? E allora ti becchi una risposta”, aveva detto in una passata intervista. Emma, oggi avrà modo di dire al suo hater in faccia ciò che pensa, ma soprattutto di capire cosa si cela dietro l’innato desiderio di insulare su internet senza alcun motivo e con toni decisamente offensivi.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI