Elodie: “Marracash? Il primo che mi capisce”, e spunta il suo passato da cubista

14/02/2020 di Emanuela Longo

Elodie

Elodie, subito dopo la sua esperienza a Sanremo 2020 con la bellissima Andromeda, si è raccontata nel corso della trasmissione L’Assedio di Daria Bignardi sul Nove. Alla padrona di casa ha spiegato come è avvenuto l’incontro con Fabio Bartolo Rizzo, in arte Marracash, e il loro passato comune nelle case popolari. Ed intanto spunta dal passato della cantante anche il suo lavoro di cubista…

Elodie, l’incontro con Marracash

Nel corso del programma L’Assedio, la Bignardi ha rivelato i messaggi vocali mandati dalla cantante al suo discografico appena conosciuto l’attuale fidanzato in occasione della canzone Margarita che i due cantano insieme. Parlando di Marracash, Elodie ha poi rivelato:

La cosa bella dell’incontro con Fabio (Marracash ndr.) è che per la prima volta riesco a confrontarmi con un uomo che mi capisce veramente. Non devo spiegarmi, non ho bisogno di farlo, lui mi capisce…

Il passato da cubista

In una lunga intervista rilasciata a Vice, Elodie ha parlato anche del suo passato da cubista:

A 19 anni sono andata a vivere a Lecce. Ho fatto la cubista per anni. Il destino si diverte. Era il lavoro che faceva mia madre e quando l’ho scoperto mi sono incazzata. Pensavo fosse un lavoro da poco di buono. Mi capitava che ci fossero quelli che ti facevano 200 video da sotto o che magari ti toccavano la caviglia. Io sono coatta, ho spaccato mani, telefoni, ero violenta. Non me ne fregava niente. La borgata lì mi è servita. Non devi permetterti di pensare che se sto lì, hai il permesso di toccarmi o che dopo vengo a casa tua.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI