Elite 4, Aron Piper e Manu Rios parlano del poliamore: ecco cosa ne pensano

23/06/2021 di Valentina Gambino

Elite 4, Aron Piper e Manu Rios

Manu Rios è tra le new entry di Elite 4, la serie TV spagnola amatissima dai più giovani da poco disponibile su Netflix con la sua nuova stagione. L’attore interpreta il ruolo di Patrick Blanco mettendo in difficoltà l’equilibrio di coppia di Omar e Ander.

Elite 4, Aron Piper e Manu Rios parlano del poliamore

Così come riportano i colleghi di Biccy, il giovane attore tramite una recente intervista ha svelato qual è la principale differenza tra lui e il suo personaggio:

Patrick è un ragazzo molto impulsivo, non pensa a cosa può succedere a lungo termine a causa delle sue azioni. Personalmente, nella mia vita cerco di pensare a lungo termine e di non essere così impetuoso come lui.

So bene che il mio personaggio si è messo in mezzo ad una relazione. Le persone amano molto questa coppia e cercano di proteggerla. Patrick entra in un terreno pericoloso, ma penso che a molti spettatori piacerà e sarà divertente. È una trama molto dinamica e coinvolgente. Spero di non spezzare il cuore di molti fan per il mio rapporto con Omar e Ander. 

Aron Piper, che in Elite 4 interpreta il personaggio di Ander, ha rilasciato altre dichiarazioni in merito al ruolo interpretato da Manu Rios parlando del poliamore:

Per me è giusto normalizzare sia il poliamore che le coppie aperte o chi vuole divertirsi in tre. Certo, introdurre una terza persona nella realtà può essere complicato. Necessiti di una grande maturità e di un buon livello di comunicazione con il tuo partner. Però è giusto normalizzare tutto questo, perché di normalità si tratta. Se ci sono tre persone che si amano o anche che vogliono fare solo cose fisiche e sono così maturi da gestire tutto bene, perché fare dei problemi? Se volessi stare con più persone che problemi dovrebbero avere gli altri?

Manu Rios, sull’argomento ha aggiunto:

Secondo me è positivo avere una serie o un film in cui siano rappresentate anche certe tematiche. Grazie a questi progetti il pubblico viene a sapere che esistono anche certe cose e viene normalizzato tutto. Non ci deve essere nessun tipo di pregiudizio. Ovviamente in Élite è finzione, ma nel mondo reale c’è tutto questo. Credo anche che chi si sente “strano” potrebbe vedere la serie e capire che non è solo e che l’amore e la sessualità hanno mille forme.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI