Eleonora Crupi su Blog Tivvù: dal duetto con Laura Pausini a Sanremo Social con “Questa sono io” – TESTO e VIDEO

07/01/2012 di Valentina Gambino


Sta finendo di incidere il suo primo album; lo scorso 26 dicembre è salita sul palco del Forum di Assago per duettare nientepopodimeno che con Laura Pausini e, adesso, dopo essere diventata mamma di Beatrice, Eleonora Crupi torna alla ribalta e lo fa in grande stile partecipando a Sanremo Social, concorso per aggiudicarsi uno dei sei posti liberi nella sezione Nuova Generazione della 62esima edizione del Festival di Sanremo.

Il brano si chiama “Questa sono io” e, oltre a rappresentare una vera e propria crescita artistica, Eleonora lo interpreta con passione ed estrema delicatezza, quasi non volesse “disturbare” ma arrivare dritta al cuore. D’altronde, si è sempre dimostrata un’artista, molto sensibile, emotivamente coinvolgente e molto vicina a tematiche sociali importanti quali la lotta contro l’omofobia (non a caso ha interpretato “Perfetti” di Niccoló Agliardi, brano che racconta una storia d’amore tra due uomini).

Noi di Blog Tivvù la “teniamo d’occhio” da sempre, fin da quando, con gli occhi che le sorridevano ha partecipato alla quinta edizione di Amici. E lei a sua volta, ci ha sempre ricambiato la sua stima, ecco perché, l’abbiamo nuovamente intervistata (potete rivedere le precedenti interviste cliccando QUI e QUI) in questo momento di grande fermento. E’ evidente che Eleonora è una delle papabili vincitrici del concorso. Ma per scaramanzia non aggiungiamo altro e vi lasciamo alla sua intervista.

Buona lettura!

D: L’anno scorso hai partecipato al concorso organizzato dall’Accademia di Sanremo, Area Sanremo con “Bastava”, un brano scritto da Niccolò Agliardi, stimatissimo cantautore che ha collaborato tra gli altri con artisti del calibro di Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Elisa e di recente Emma Marrone. Per un “soffio” (anche se hai vinto la manifestazione), non sei rientrata tra i finalisti scelti per Sanremo Giovani, nonostante questo, il pezzo ti ha comunque portato molta fortuna tanto che, non solo Laura Pausini ha voluto inserirlo nel suo ultimo CD, ma lo scorso 26 dicembre ti ha voluta sul palco del Forum di Assago per cantarla insieme. So che è difficile, ma vuoi provare a descriverci le emozioni che hai provato?

R: “Sono tantissime. Gioia, per gli apprezzamenti sinceri ricevuti dall’artista Italiana più famosa nel mondo. Ansia, quando mi ha chiesto di duettare con lei a Milano, perché avendo da poco avuto una bambina era un anno esatto che non salivo su un palcoscenico, ricominciare a farlo al Forum di Assago duettando con Laura Pausini non era cosa da poco. E infine serenità grazie a Laura che mi ha messo a mio agio in tutti i modi già dal pomeriggio delle prove e grazie al suo pubblico che sono delle persone uniche che amano tantissimo Laura e la musica in generale”.

D: Quest’anno ci stai riprovando con “Questa sono io”, pezzo scritto da Alfredo Serafini, lo stesso autore di “Negroni” il tuo primo singolo. Il brano è accompagnato da un video che si presenta già molto suggestivo e toccante. Visto che sei diventata mamma da poco della splendida Beatrice, vuoi provare a descriverci il pezzo come se le stessi raccontando una favola?

R:Ci provo…
C’era una volta una giovane ragazza un po’ strana… sapeva ridere e sapeva piangere senza vergogna in un mondo in cui ormai si tendeva a nascondere le proprie emozioni. Questa ragazza aveva un grande sogno e, le dicevano, un dono speciale, quello di raccontare storie tramite la propria voce seguendo le note e arrivando al cuore delle persone. Ma tutti i sogni hanno un percorso tortuoso e ripido, per arrivare a realizzare il suo di sogno ha lottato, pianto, riso… è caduta spesso, a volte perché ha corso troppo di fretta senza guardare, altre per gli sgambetti di strane creature, ma si è sempre rialzata perché nonostante tutto lei credeva e crede nelle favole, e nelle favole c’è sempre un lieto fine.
E questo lieto fine è arrivato quando sedendosi sulla cima di una montagna guardando l’orizzonte ha incontrato un uomo che le ha ricordato che i suoi sogni non erano limiti ma orizzonti, e l’ha spinta a continuare a credere e lottare… ha trovato un amore che sta al suo fianco e mai davanti o dietro di lei… sempre accanto a lei senza avere paura che i sogni di lei rubino spazio a lui, perché sono quegli stessi sogni a renderla quello che è, la persona che lui ama”.

Eleonora insieme a Laura Pausini
Eleonora insieme a Laura Pausini

D: Nonostante la tua giovane età, hai avuto modo di rapportarti con artisti molto apprezzati nella scena musicale italiana; nel video di “Questa sono io” alle tue spalle notiamo delle foto di grandissime artiste come Ornella Vanoni, Mia Martini e Mina, cantanti che stimi profondamente. Dopo l’esperienza con Laura Pausini con chi ti piacerebbe duettare?

R: “Il video è stato girato in una delle mie stanze dove ho realmente appeso delle foto di interpreti che secondo me hanno messo le basi della storia della musica italiana al femminile; oltre a quelle che citi ci sono anche la Bertè, la Oxa e Patty Pravo… dopo sono arrivate Laura, Elisa, Carmen Consoli e tutta una nuova generazione che ha continuato  e ampliato il loro percorso.
Aver duettato con Laura Pausini è il massimo che una cantante in Italia possa sognare, se dovessi scegliere un altro artista con cui duettare, mi piacerebbe molto farlo con Tiziano Ferro che trovo da sempre geniale e con cui sono sicura ci troveremmo in sintonia… e poi con Niccolò Agliardi, molti lo conoscono come autore, ma è anche un cantautore di un’intensità rara”
.

D: Oltre a te, all’interno di Sanremo Social troviamo numerosi nomi di artisti provenienti da altri talent e reality show: da Francesca Giaccari (Miss Maria) del Grande Fratello 11, a Stefano Filipponi di X Factor 4, fino a Simonetta Spiri reduce dal tuo stesso talent, Amici. Pensi che in qualche modo chi ha partecipato a programmi TV tanto popolari abbia più possibilità rispetto al giovane cantante estraneo alle telecamere? Oppure al contrario può rappresentare un deterrente?

R: “Penso ci sia un equilibrio. Sicuramente nei 30 finalisti scelti tramite i voti sul web i ragazzi che hanno partecipato ad un talent hanno un aiuto in più dovuto alla popolarità e alle persone che già da qualche anno le seguono. Ma per quel che riguarda i 30 scelti dalla commissione questa cosa non avrà nessun valore aggiunto ne sono sicura, anzi… credo sia difficile che possano andare a Sanremo più di 1 o 2 persone che hanno fatto quest’esperienza nel loro passato”.

D: Ti ringraziamo per la solita gentilezza e disponibilità e, facendoti un immenso in bocca al lupo, prima di riassumere il meccanismo di votazione, ti chiediamo: perché la gente dovrebbe votare “Questa sono io”?

R: “Non sono molto brava in queste cose. Faccio già un sacco di fatica a scrivere di votarmi sulla mia pagina Facebook. Avrei solo piacere che le persone ascoltassero “Questa sono io” non una, ma almeno due o tre volte, perché è una canzone, secondo me stupenda, che ti conquista ascolto dopo ascolto. A quel punto se dovessero ritenerlo giusto perché in qualche modo ho smosso qualche emozione in loro, allora credo che dovrebbero votarmi e aiutarmi ad avere la mia grande occasione sul palco di Sanremo.
Grazie a voi per la stima, sempre”.

A seguire vi ricordiamo come è possibile votare per Eleonora:

C’è tempo ancora fino alle ore 18 di domenica 8 gennaio per votare “Questa sono io” per Sanremo Social e farla passare nei 30 brani finalisti scelti dal pubblico. Come sapete si può votare una volta ogni 24 ore ecco come:

1) Andate nella pagina di Sanremo Social: www.facebook.com/sanremosocial
2) Cliccate su REGISTRATI PER VOTARE e compilate con i vostri dati (una volta iscritto dovrei cliccare solo ACCEDI)
3) Convalidate l’iscrizione cliccando sul link che riceverete nella vostra casella e-mail
4) Tornate su Sanremo Social e inserite ELEONORA CRUPI nel quadrato in alto a destra e cliccate su Cerca, oppure cercatelo in ordine alfabetico sotto la lettera C
5) Cliccate quindi su GUARDA IL VIDEO e quando il video si apre su VOTA!

Ed infine gustatevi pure il video di “Questa sono io” correlato dal testo, buon ascolto!

Questa sono io
e mi hai amata perché ho molto da nascondere
di un passato che hai pulito proprio tu, proprio tu
questa sono io
e mi hai amata perché credo nelle favole
che hai inventato per mostrarmi che c’è di più
del deserto di palazzi e goffe regole
che avevo intorno a me
e adesso è bello piangere
grazie a te.
E questa sono io
delusa un po’ di me
e a volte scappo anch’io
da un sogno grande come te
non c’è un orizzonte, ma non c’è un orizzonte, ma non c’è un orizzonte
che non sia per te
Questa sono io
e mi hai amato perché
ho un sogno cui rispondere
ma le parole per svegliarmi me le dai tu
solo tu
senza ombre che mi spingano a nascondere
la luce che c’è in me
e allora basta piangere
grazie a te
E questa sono io
delusa un po’ di me
e a volte scappo anch’io
un sogno grande come te
ma non c’è un orizzonte, non c’è un orizzonte, non c’è un orizzonte
che non sia per te. (x2)
E allora basta piangere
perché mi specchio
e so sorridere
grazie a te.
E questa sono io
delusa un po’ di me
e a volte scappo anch’io
un sogno grande come te
ma non c’è un orizzonte, non c’è un orizzonte, non c’è un orizzonte
che non sia per te.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI