“Effetto Chiara Ferragni” agli Uffizi: boom di visitatori con +27% di giovani, influencer replica agli haters

20/07/2020 di Emanuela Longo

La visita agli Uffizi di Firenze di Chiara Ferragni aveva sollevato un inutile vespaio di polemiche al punto che anche il marito Fedez era intervenuto con una serie di Instagram Stories (il video in apertura) per prendere le difese dell’influencer e dire la sua, come sempre senza tanti giri di parole. A distanza di qualche giorno, quali sono gli effetti della visita della Ferragni agli Uffizi?

“Effetto Chiara Ferragni” agli Uffizi: boom di visitatori, i dati

Chiara Ferragni

A riportare i dati sorprendenti è La Stampa, che parla di “Effetto Chiara Ferragni” nel celebre museo fiorentino. Oltre ad aver lanciato in cima alle tendenze gli Uffizi, sia su Instagram che su Twitter, polemiche a parte c’è un altro dato importantissimo:

9312 visitatori accorsi in Galleria tra venerdì e domenica, segnando un rialzo del 24% rispetto al fine settimana precedente, quando i visitatori erano stati 7.511.

A sottolineare gli eccellenti risultati è stato Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi:

Oltre al dato della crescita generale, che per la prima volta dalla riapertura post lockdown indica più di 3000 persone al giorno di sabato e domenica, annotiamo con immenso piacere un vero e proprio boom di giovani in museo: da venerdì a domenica abbiamo avuto tremilaseicento tra bambini e ragazzi fino a 25 anni. Nel weekend passato erano stati 2.839: dunque, stavolta sono venuti a trovarci 761 ragazzi in più, con un aumento del 27%. In questo fine settimana abbiamo visto, letto e sentito un sacco di tuttologi che ci hanno insegnato di tutto e di più. Alla luce di questi numeri posso solo dire che mi dispiace per loro.

E la risposta di Chiara Ferragni non si è fatta attendere:

Chiara Ferragni

Ora aspettiamo lo stesso sorprendente “Effetto Chiara Ferragni” anche in Puglia e in particolare nel Salento che sta accogliendo Chiara e Fedez in questi giorni.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI