Domenica In, Mahmood da Mara Venier: Stefano De Martino tra gli ospiti di oggi

24/02/2019 di Emanuela Longo

Dopo la puntata della passata settimana ancora una volta dedicata al Festival di Sanremo 2018, con un intenso talk condotto da Mara Venier, siamo pronti ad assistere al 24esimo appuntamento stagionale di Domenica In insieme alla padrona di casa ed ai suoi numerosi ospiti. Questa domenica animerà gli Studi ‘Fabrizio Frizzi’ di Roma a partire dalle ore 14.00 il cantante Mahmood vincitore della 69° edizione del Festival di Sanremo, che si esibirà ovviamente con la canzone ‘Soldi’. Il giovane sarà poi protagonista di una ampia intervista con Mara Venier. Ecco di seguito tutti gli ospiti della puntata di Domenica In di oggi 24 febbraio.

Domenica In, ospiti e anticipazioni

Tra gli altri ospiti del nuovo appuntamento anche il ballerino ed ex marito di Belen Rodriguez, Stefano De Martino che tornerà a Domenica In per raccontare i suoi progetti futuri. Torna in studio anche Gina Lollobrigida, letteralmente “scippata” alla concorrente ed a quanto pare ex amica Barbara d’Urso. Tra gli altri ospiti anche la band genovese Ex Otago che riproporrà il brano portato a Sanremo dal titolo ‘Solo una canzone’.

Interverranno in studio anche Paolo Ruffini e Lillo, con una simpatica gag che coinvolgerà la stessa Mara Venier. Ermal Meta, vincitore con Fabrizio Moro del Festival di Sanremo 2018, racconterà la sua storia di cantautore e ci farà ascoltare alcuni dei suoi più grandi successi.

E poi completeranno la rosa degli ospiti di Domenica In di oggi anche Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio che presenteranno ‘Croce e Delizia’, il film che li vede protagonisti al cinema. Per concludere in studio ci saranno Umberto Tozzi e Raf con i loro successi.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI