Domenica Cinque, Nando si scusa con i gay, poi vuota il sacco: “ho una relazione con un’altra”

13/03/2011 di Valentina Gambino

Oggi pomeriggio, giusto perché non ne abbiamo mai abbastanza, Nando Colelli, ex concorrente del Grande Fratello 11 è stato ospite durante Domenica Cinque, il programma condotto da Federica Panicucci e Claudio Brachino. La conduttrice ha cercato disperatamente di mantenere la calma, cercando di farlo parlare, ma sappiamo bene che per Nando l’italiano corretto è un optional. Le prime parole sono comunque state le seguenti: “Era una cosa per ridere!”. State ridendo tutti? Io no.

Poi, in un misto tra italiano inventato e lingua nandiana ha cercato di riprendersi, ed io, per agevolarvi la lettura e non farvi innervosire ulteriormente ho tradotto in italiano le sue parole:

Doveva essere un servizio simpatico, quando mi sono rivisto mi sono fatto tanto schifo, ho fatto il buffone, ho dato una parte di me negativa, io chiedo scusa a tutti, io mi sono confidato con loro, ho sbagliato. E’ tutta colpa mia, io chiedo scusa, ho usato la droga ma la sconsiglio a tutti. Non sono un tossico!

Vi siete commossi fino alle lacrime? Io no. L’intervista continua con lui che afferma di voler recuperare, recuperare cosa? Numeri di telefono forse.

Federica Panicucci, investita improvvisamente da una luce caritatevole che odora di santità, ha cercato di fare emergere i buoni propositi del bamboccione, che ha dichiarato di voler aiutare la sua famiglia, anche se non gli è mai mancato nulla. Un bel vocabolario di italiano io credo che invece sia davvero mancato in quella casa. Inoltre, il ragazzo appare cosciente del fatto che la notorietà possa finire da un momento all’altro e afferma che non avrebbe nessun problema a tornare a lavorare in fabbrica. Braccia rubate all’agricoltura.
Chiusa la parentesi “cerchiamo di ripulire l’immagine di questo individuo”, si parla delle dichiarazioni omofobe, vi ricordate la storia della pasticca per guarire l’omosessualità? Ecco. Nando cerca di uscirne vivo, dichiarando:

Io voglio chiedere scusa, io ho amici gay, loro sono persone normali come a me, ho fatto una battuta! Ci esco, sono pure andato a casa loro, sono ragazzi normali come io, hanno una loro vita…

Chi almeno una volta nella vita non ha affermato: “Sono ragazzi normali come io?”, tutti no? Io non ho parole, ma non riesco a smettere di scrivere confidando che qualcuno che apprezzi la lingua italiana, in qualche parte del cosmo ancora esista per fortuna.

Dopo la pubblicità si ritorna in studio per la seconda parte dell’intervista, quella dedicata a Margherita per intenderci. Il ragazzo prima nega, ma poi cede:

Quello che ho detto alle Iene è vero. Come ho detto non volevo fare una strategia, ho trovato con Margherita dentro la Casa l’amore vero. Io ho sempre negato con Alessandra, non mi tiro indietro ormai… mi dispiace. A me non mi andava che lo sapevano tutti, io volevo parlare a quattrocchi con Margherita, non mi andava che tutti lo venivano a sapere perché non era manco giusto nei suoi confronti. Non è bello che una persona si sente tradita.

Dentro la Casa ha trovato l’amore vero? Stavo per rotolare giù dal divano, dalle risate e dallo sgomento. Si parla anche della ragazza che frequenta assiduamente a Milano, la Panicucci lo mette alle strette in quanto, lui non si dichiara fidanzato con questa tipa, pensa di averci un’amicizia; signori e signore, vi presento i trombamici, una categoria che Nando pare apprezzare, e alla fine dichiara:

La frequento, che devo fa? Non andiamo nei particolari, ho una relazione con lei!

Povera Margherita. Ovviamente, quanto meno lui si rende conto che la ragazza, non appena lo vedrà (domani sera): “Appena me vede me sputa in faccia!”. Meno male che lo sai, e poi afferma di aver fatto una cosa brutta ma domani sera comunque cercherà di parlare con la speaker di Varese per raccontarle tutta la verità.

Poco dopo la Panicucci lo invita ad affrontare la seconda parte e quindi raggiungere gli altri ospiti nel salotto dedicato al Grande Fratello, ovviamente, lui coraggioso come pochi rifiuta e corre dietro le quinte mentre Gabriele Parpiglia esordisce:

In questa intervista c’è mancanza di cultura, ideali, mancanza di tutto. E non sono state fatte le scuse ai genitori di Margherita, la mamma non ha più piacere che il nome della famiglia Zanatta venga accostato a questo ragazzo.

Il video messaggio di Alessandra non tarda ad arrivare:

Penso che Nando sia vergognoso, scandaloso, una persona meschina e squallida, ha usato termini vergognosi, mi ha fatto passare per una mitomane, per una falsa, per una sgualdrina, ci tengo a precisare che le botte e via le da ai travestiti e non a me. Ricordati che la sottoscritta in tutta questa situazione non c’ha guadagnato un euro a differenza tua. Mi vergogno di aver avuto a che fare con una persona come te. Oggi pretendo solo una cosa, e dopo voglio sparire, voglio le scuse pubbliche.

Dietro le quinte Nando si scusa (?):

Le scuse gliele do, ma non sono un idiota, e lei che mi ha rotto sempre le scatole, ma le chiedo scusa.

La squallida parentesi si conclude con una perla di Pietro Titone, un uomo, un premio nobel che ricorda a tutti l’esperienza che ha avuto Nando, quando da piccolo è stato molestato da un uomo, questo per giustificare le battute contro i gay. Certo Pietro, sei proprio un pozzo di intelligenza, associa anche tu l’omosessualità alla pedofilia, come se non lo facesse già fin troppa gente. Signori e signore, questi sono i personaggi famosi che abbiamo in Italia. Omofobi, ignoranti, raccomandati, meschini e grandi estimatori/trici dei festini di Arcore. A base di coca cola light e karaoke, è vero. Come è vero che chi vi scrive in realtà si chiama Marilyn Monroe.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI