Denise Pipitone e Olesya Rostova: fatto confronto su gruppo sanguigno, prime indiscrezioni su esito

07/04/2021 di Emanuela Longo

Denise Pipitone e Olesya Rostova

Oggi dovrebbe essere il giorno della verità su Denise Pipitone e Olesya Rostova. Al momento però, come scrive Il Corriere della Sera, non ci sarebbe ancora alcuna certezza che la giovane russa 21enne possa essere davvero la bambina scomparsa dalla Sicilia nel 2004.

Denise Pipitone e Olesya Rostova: confronto test sangue, parla l’avvocato

Intanto però, ieri pomeriggio l’avvocato di Piera Maggio ha deciso di partecipare alla registrazione di “una finta diretta” che andrà in onda questa sera sul Primo Canale della Tv russa, in queste ore ampiamente criticata dagli spettatori nostrani per le modalità scelte per trattare un dramma come quello di Denise, ma anche della stessa Olesya.

L’avvocato Frazzitta ieri sera alle 22, dopo un collegamento di tre ore e un passaggio alla procura della Repubblica di Marsala si sarebbe limitato a commentare:

Adesso il raffronto s’è fatto.

Successivamente avrebbe avuto un faccia a faccia top secret con il procuratore Vincenzo Pantaleo:

Adesso che sappiamo segua lei la vicenda, anche con una rogatoria.

Ma cosa significano queste poche parole dell’avvocato? In merito scrive il Corriere:

Quanto basta per fare pensare che i due gruppi sanguigni coincidano e che a questo punto bisognerà passare all’esame del DNA. Ma Frazzitta s’è chiuso a riccio, mentre in Procura si spegnevano le luci. Una conferma? No, l’avvocato, dopo avere criticato i sistemi della Tv russa, si trincera dietro il “no comment”.

Non una scelta ma il rispetto dell’embargo per il quale ha dato la sua parola d’onore e che si scioglierà solo questa sera, con la messa in onda della trasmissione, quando sarà svelato lo scoop.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI