Perché Dayane Mello ha fatto bene a rimanere al GF Vip: parla il fratello Juliano

10/02/2021 di Valentina Gambino

Dayane Mello con i fratelli Juliano e Lucas

Juliano, fratello di Dayane Mello, intervistato tra le pagine dell’ultimo numero di Chi Magazine uscito in edicola proprio stamattina, racconta come ha saputo dell’incidente mortale che ha coinvolto Lucas, di appena 26 anni.

Il fratello di Dayane Mello parla dell’incidente mortale di Lucas

Credo fossero le 3 e 16 minuti di notte. Stavo dormendo. Ricordo l’orario perché hanno bussato violentemente alla mia porta e appena ho aperto gli occhi, ho visto l’orario. Mi è rimasto impresso. Ho aperto la porta e c’erano due amici miei e di mio fratello Lucas. Le loro facce erano scavate, rigate dalle lacrime. Immediatamente ho pensato che fosse successo qualcosa a papà. Loro mi hanno guardato e con un filo di voce mi hanno detto: ‘Lucas è morto’. Ho sentito il crollo e il mio cuore si è spezzato.

Il fratello di Dayane Mello, una delle concorrenti più amate del Grande Fratello Vip, rivive gli attimi del drammatico incidente di Lucas:

Un camion si è portato via mio fratello. Ha maciullato la sua auto, non c’era nemmeno la speranza, nemmeno una possibilità. Se ne è andato via in un colpo. Le cause dell’incidente non sono state ancora confermate dalla Polizia stradale federale. Ma sappiamo che in giro c’è un uomo, un camionista, di cinquantacinque anni, illeso, che si è portato via il nostro Lucas.

Era un bravo ragazzo. Lavorava nel negozio di parrucchiere insieme con nostro padre. Il destino ha voluto così… se non fosse stato per il Covid, forse tutto questo poteva non accadere. Io e lui avevamo deciso di volare in Italia da Bubi e da nostra sorella Dayane per seguire la fase finale del Grande Fratello Vip. Ma i voli sono stati bloccati e non eravamo in sicurezza. Per questo abbiamo rimandato a tempi migliori.

Perché Dayane ha fatto bene a rimanere: parla Juliano

Le ho detto che doveva continuare a rimanere in gioco e vincere per nostro fratello! Lucas era il primo tifoso di nostra sorella. Noi tre eravamo una cosa sola. Lui era molto orgoglioso che in Brasile si parlasse di Dayane e dei “Mello”. C’è tanto amore intorno a Dayane. Non so se questo concetto possa essere compreso da tutti. Mi basta che Dayane lo abbia capito. Non è tattica, è il volere di Lucas che ci guarda dall’alto. Noi tre eravamo “famiglia”.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI