David di Donatello 2021, vincitori e premi: Sophia Loren miglior attrice, c’è anche Matilda De Angelis

12/05/2021 di Emanuela Longo

David di Donatello 2021

Un David di Donatello 2021 ricco di emozioni, quello che si è celebrato ieri sera, nell’ambito di una cerimonia che si è svolta “quasi” in presenza. Grande protagonista Sophia Loren con il suo settimo premio della carriera, quello come Miglior attrice per “La vita davanti a sè”, su sette candidature.

David di Donatello 2021, tutti i vincitori e premi

A trionfare ai David di Donatello 2021 è stato il film “Volevo nascondermi” dedicato alla vita dell’artista Ligabue. Sette in tutto i premi vinti dalla pellicola tra cui Miglior film, Miglior regia e Miglior attore protagonista con Elio Germano.

Tra i momenti degni di nota, le parole di grande commozione pronunciate da Sophia Loren:

L’emozione è la stessa della prima volta, la gioia è la stessa. Voglio continuare a fare film: senza il cinema, non posso vivere. E’ difficile credere che la prima volta che ho ricevuto un David sia stato più di 60 anni fa. Sono molto grata a mio figlio, un uomo meraviglioso che ha fatto un film molto bello. Non so se sarà il mio ultimo film, ma io senza cinema non posso vivere.

Toccante e da standing ovation anche il discorso di Emma, la figlia di Mattia Torre che ha vinto il premio postumo per il film “Figli”:

Dedico questo premio al mio fratellino Nico e a mia mamma, che non si arrende mai.

Tra le stelle nascenti premiate nel corso della cerimonia anche Matilda De Angelis, che ha vinto il suo primo David come miglior attrice non protagonista per “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose” e Pietro Castellitto, già premiato alla Mostra del Cinema di Venezia per “I predatori” per la miglior sceneggiatura e qui insignito del David come miglior regista esordiente.

Ecco tutti i vincitori dei David di Donatello 2021:

  • MIGLIOR FILM – “Volevo Nascondermi”
  • MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA – Elio Germano (“Volevo nascondermi”)
  • MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA – Sophia Loren (“La vita davanti a sé”)
  • MIGLIOR REGIA – Giorgio Diritti (“Volevo nascondermi”)
  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA – Fabrizio Bentivoglio (“L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”)
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA – Matilda De Angelis (“L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”)
  • MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE – Pietro Castellitto (“I predatori”)
  • MIGLIOR SCENOGRAFIA – “Volevo Nascondermi”
  • MIGLIOR SUONO – “Volevo Nascondermi”
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE – “Figli” (Mattia Torre)
  • MIGLIOR MONTAGGIO – “Favolacce” (Esmeralda Calabria)
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA – “Volevo nascondermi” (Matteo Cocco)
  • MIGLIOR CANZONE – “Immigrato” (“Tolo Tolo”)
  • MIGLIOR DOCUMENTARIO – “Mi chiamo Francesco Totti”
  • MIGLIORI ACCONCIATURE – Aldo Signoretti (“Volevo Nascondermi”)
  • MIGLIOR TRUCCO – “Hammamet”
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE – “Lontano lontano”
  • MIGLIOR COLONNA SONORA – Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo – Down Boys (“Miss Marx”)
  • DAVID GIOVANI – “18 regali” di Francesco Amato
  • MIGLIORI EFFETTI VISIVI – “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”
  • MIGLIOR PRODUTTORE – “Miss Marx”
  • MIGLIOR FILM STRANIERO – “1917”
  • MIGLIORI COSTUMI – “Miss Marx”

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI