Damiano dei Maneskin si sottopone al test antidroga: ecco l’esito e la sua risposta perfetta

24/05/2021 di Valentina Gambino

Damiano dei Maneskin

Dopo due giorni di assurde polemiche e richieste di squalifica da parte della Francia, il “droga-gate” si chiude in maniera definitiva per i Maneskin, vincitori dell’Eurovision 2021

Damiano dei Maneskin, l’esito del test antidroga

Dopo l’accusa mossa al frontman della band Damiano David, di aver fatto uso di cocaina in diretta tv nel corso della finale del contest, a mettere la parola fine alla spinosa faccenda è stato l’esito negativo del test tossicologico cui si è volontariamente sottoposto il cantante dei Maneskin

L’European Broadcasting Union, che promuove e organizza la manifestazione, conferma: 

Non è avvenuto alcun consumo di droga nella Green Room, riteniamo chiusa la questione.

Dopo le dure polemiche delle ultime ore, la Francia ha fatto un passo indietro e riconosciuto la vittoria della band italiana:

La Francia, seconda qualificata all’Eurovision, non ha alcuna intenzione di sporgere un reclamo qualunque sia il risultato del test anti-droga. Il voto è estremamente chiaro in favore dell’Italia. Non ha rubato la sua vittoria ed è questo ciò che conta.

Damiano ha commentato la notizia su Instagram in modo perfetto (“Voilà” è anche il titolo della canzone presentata dalla cantante francese che si è classificata al secondo posto):

Il comunicato dell’Ebu

Siamo consapevoli delle speculazioni che circolano sul videoclip dei vincitori italiani dell’Eurovision Song Contest. La band, il management e il capo della delegazione ci hanno informato che non erano presenti droghe nella Green Room. Hanno spiegato che un bicchiere si era rotto sul tavolo e che il cantante stava pulendo. L’Ebu può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI