Da stasera, torna Pupo e I Raccomandati. Come se la caverà Emanuele Filiberto di Savoia nei panni di valletto?

08/01/2010 di Emanuela Longo

Per il secondo anno di fila, torna su RaiUno Pupo con lo show I Raccomandati, in onda questa sera a partire dalle 21:10.
Dopo il grande successo dello scorso anno, subentrato in corsa a Carlo Conti, Pupo è carico per una nuova annata, essendo anche uno degli autori del programma. Sei prime serate, con grandi novità nel cast e nella formula, in cui otto vip “sponsorizzeranno” altrettanti concorrenti selezionati dalla redazione. Questa è proprio una delle novità rispetto alla passata edizione, in cui i concorrenti venivano “raccomandati” direttamente dai personaggi famosi.
Proprio questi ultimi li vedremo esibirsi in una delle due prove previste, insieme agli aspiranti raccomandati, i quali successivamente faranno vedere come se la cavano a tenere da soli il palcoscenico.

Pupo, sul settimanale TelePiù, lancia una sorta di appello, a causa della carenza di esponenti delle categorie del ballo, dell’imitazione e della magia. Sembra infatti che a dominare il palcoscenico dello show di RaiUno, saranno in particolare i cantanti.
Chi dovesse sentirsi pronto a mettersi in gioco, dunque, può inviare un video della propria performance collegandosi al sito www.nuovitalenti.rai.it. In tal modo, i candidati potranno accedere alla selezione finale ed essere sponsorizzati dai vip del programma.
Ma la vera novità, sarà proprio la presenza di tre nuovi conduttori che affiancheranno Pupo nella nuova avventura: Georgia Luzi, nuovo volto di RaiUno, la Valeriona Nazionale, che si è accaparrata un suo spazio personale in cui presenterà un “raccomandato speciale” ogni settimana e il supervalletto tanto atteso, Emanuele Filiberto di Savoia, che ha tutti i buoni propositi per lanciarsi nel mondo dei “valletti” tv.

L’appuntamento con la puntata-esordio de I Raccomandati è, dunque, per questa sera su RaiUno.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI