Da stasera Saturday Night Live, Carlo Pistarino: “Saremo politicamente scorretti”

19/12/2010 di Simone Morano

Carlo Pistarino

Prenderà il via stasera su Italia1 Saturday Night Live. A fare da chioccia ai comici che si alterneranno sul palco ci sarà un veterano della risata, Carlo Pistarino. Spiega l’autore ligure:

Zelig è composto da una serie di stand up di comici, quasi sempre singoli, mentre i nostri sketch saranno di gruppo. Si tratta di un umorismo grottesco, surreale, politicamente molto scorretto. Vedremo, per esempio, il comitato di genitori che censura le trasmissioni tv e che poi si rivela un covo di gran porcelloni; oppure Babbo Natale che viene arrestato ma non viene creduto dai poliziotti. Insomma, lo spirito del programma sarà questo. Io prediligo la comicità che si prende del tempo per raccontarsi, piuttosto che quella molto veloce formata dalla ripetizione del medesimo tormentone.

Parlare con Pistarino non può che rievocare i tempi di Drive In, in cui era uno dei protagonisti.

La comicità si divide in due grandi categorie: quella che fa ridere e quella che non fa ridere. Se oggi vai a rivedere dei pezzi di Drive In non fanno più ridere. Adesso, comunque, dipende tutto dalla rapidità. Oggi è relativamente facile diventare famoso, ma è altrettanto facile tornare nell’anonimato. Si tratta dell’imbarbarimento di un certo tipo di tv, che a sua volta ha imbarbarito anche i telespettatori.

Ma, insomma, Pistarino che ci fa in un programma come Saturday Night Live?

Diciamo che il mio ruolo sarà quello di un papà: darò suggerimenti, consigli, incoraggiamenti. Ma al massimo prenderò parte a due o tre sketch, non di più.

COMMENTI