Costanzo: “Vorrei Malgioglio e Platinette al GF Vip”, ma Mauro Coruzzi le spara sempre grosse

17/11/2020 di Valentina Gambino

Cristiano Malgioglio e Mauro Coruzzi aka Platinette al Maurizio Costanzo Show

Maurizio Costanzo parla dei suoi concorrenti preferiti del Grande Fratello Vip e propone due nuovi ingressi ad Alfonso Signorini ma, uno di loro, ha recentemente rilasciato delle bruttissime dichiarazioni nei confronti della comunità LGBT.

Costanzo: “Vorrei al GF Vip Malgioglio e Platinette”, ma Mauro Coruzzi le spara sempre grosse…

“Maria Teresa Ruta per me è il miglior ma anche la peggiore concorrente di questo “Gfvip”. Se da un lato mostra un carattere simpatico, dall’altro mi chiedo se quel suo sorriso fisso, 24 ore su 24, sia reale. Temo che i tendini del viso possano strapparsi. Però attenzione: potrebbe vincere!”, queste le parole di Maurizio Costanzo ospite a “Casa Chi”.

Il giornalista prosegue:

So che nella Casa entrerà Cristiano Malgioglio ma consiglio all’amico Alfonso Signorini di prendere anche Platinette perché i due in coppia sono fantastici. In coppia però non separati.

E aggiunge:

Un politico che spedirei nella Casa? Senza alcun dubbio Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, lo farei accogliere da Patrizia De Blanck.

Infine su Selvaggia Roma, new entry nel Grande Fratello Vip, Costanzo afferma:

Più che una entrata nella Casa, sembra una scappata di casa. Non mi piace.

Mauro Coruzzi aka Platinette, ha rilasciato delle nuove dichiarazioni su Libero davvero sconvolgenti che non piacerebbero per niente a Cristiano Malgioglio e quindi dubito fortemente possa volerlo al suo fianco nella Casa del Grande Fratello Vip:

La posizione benevola del Papa sull’omosessualità è talmente retorica da sembrare sospetta. Il fatto che una coppia gay unita civilmente vada in Chiesa a fare il segno della croce, non lo trovo né un avanzamento né una posizione retrograda.

Mi stupì molto più Ratzinger quando parlò per la prima volta di preservativo, lo trovo più moderno di Bergoglio. La prima legge sulla transfobia, tanto dibattuta in questi giorni, è firmata da Mara Carfagna, esponente di Forza Italia, non certo dalla sinistra.

Platinette ha concluso attaccando Vladimir Luxuria parlandone al maschile:

Spesso mi accusa di dire che lui non ha fatto niente in Parlamento per la questione; la legge della Carfagna, l’ha firmata anche lui ma non l’ha proposta in prima persona.

Questa persona ci crede seriamente alle sciocchezze che dice?

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI