Cos’è il teabagging e cosa vuol dire? Filippo Nardi lo cita più volte al GF Vip contro Maria Teresa Ruta

18/12/2020 di Emanuela Longo

Filippo Nardi

Hanno indignato le parole usate in questi giorni da Filippo Nardi, una tra tutte il “teabagging”, usata ripetutamente contro Maria Teresa Ruta, concorrente del GF Vip. Frasi che a quanto pare non potranno che portare dritti alla sua squalifica dal reality di Canale 5. Ma cosa è il teabagging e cosa vuol dire?

Cos’è il teabagging: significato della parola usata da Filippo Nardi al GF Vip

Spiegare cos’è il teabagging senza cadere nella volgarità più sciatta è impresa ardua ma, servendoci anche della definizione del buon Wikipedia cerchiamo di fare chiarezza sul motivo per il quale le parole di Nardi – e nello specifico quella sulla quale ci concentriamo in questo post – indignano più che mai.

Teabagging è un termine gergale usato per indicare l’atto sessuale con il quale un uomo inserisce ripetutamente i testicoli nella bocca del partner come se fossero una bustina di tè (da qui il nome) in una tazza di acqua calda.

Attenzione però: a fare indignare è il fatto che tale pratica discutibile attuata per dare e ricevere piacere, nella maggior parte dei casi è non consensuale in quanto viene praticata solitamente quando la persona malcapitata sta dormendo a bocca aperta, sfociando in tal caso nella pura violenza sessuale.

L’atto del teabagging è stato reso celebre negli anni Novanta dal videogioco Counter-Strike, dove in caso di sconfitta, in segno di umiliazione, il vincitore si accovacciava sul viso del cadavere avversario. Un gesto divenuto nel tempo una forma di scherno popolare tra i giocatori di videogiochi sparatutto ma che è anche sinonimo di dominazione ed umiliazione.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI