Com’è morta Naya Rivera? Il risultato dell’autopsia e la ricostruzione delle autorità

15/07/2020 di Emanuela Longo

Naya Rivera

Come è morta Naya Rivera? L’attrice 33enne è stata ritrovata nel lago Piru a quasi una settimana dalla sua sparizione e solo in queste ore è stata resa nota la causa del suo decesso. Sin da subito era stato escluso il suicidio e in seguito al ritrovamento del corpo le autorità avevano escluso anche l’omicidio. Si sarebbe trattato, dunque, di un drammatico incidente. Naya avrebbe prima salvato il figlioletto di 4 anni ma poi non sarebbe riuscita ad evitare le forti correnti del lago.

Ecco come è morta Naya Rivera: l’autopsia

Naya Rivera

Il Ventura County Medical Examiner ha reso note in queste ore le cause della morte di Naya Rivera in seguito all’autopsia eseguita sull’attrice di Glee. La donna non avrebbe riportato alcun trauma o infortunio, né alcun tipo di malore che possa aver provocato l’annegamento, causa primaria della sua morte. Non sarebbe rinvenuta alcuna indicazione sul presunto consumo di alcol o droghe.

Il ritrovamento del corpo di Naya Rivera è avvenuto da parte delle autorità a 5 giorni dalla sua scomparsa. Il figlio di 4 anni era stato ritrovato da solo a bordo dell’imbarcazione e probabilmente l’attrice sarebbe annegata dopo averlo messo in salvo.

Stando alle prime ricostruzioni, l’attrice sarebbe riuscita a fatica a mettere in salvo il figlio per poi annegare. Lo sceriffo della contea di Ventura, Bill Ayub, ha raccontato:

Ha raccolto le energie per riportare suo figlio sulla barca, ma non abbastanza per salvarsi. (Il bambino, ndr) ha raccontato che sua mamma lo ha aiutato a risalire a bordo della barca. Poi, però, si è voltato indietro e l’ha vista scomparire sott’acqua.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI