“In coma per una crisi epilettica”: Aka7even racconta alcuni retroscena e svela se si piace

25/08/2021 di Emanuela Longo

Aka7even

Aka7even a vent’anni è riuscito a realizzare il suo sogno grazie alla sua partecipazione ad Amici 20. Luca Marzano – questo il suo vero nome – al Corriere della Sera ha svelato che il prossimo venerdì uscirà la versione spagnola della sua hit “Loca”, in collaborazione con l’artista madrileno Robledo. Il suo sogno era proprio quello di riuscire a portare la sua musica all’estero.

Aka7even ed il periodo buio del passato

Grazie alla Scuola di Amici, oggi Aka7even si dice cambiato. Sebbene l’abbia definita un’esperienza pesante, il giovane cantante sa di essere cresciuto grazie al talent show di Canale 5:

Mi ero presentato come un trapperino con questo modo un po’ da latin lover, oggi sono diverso.

Adesso si definisce un “cantautore 3.0” in quanto non ama particolarmente essere chiamato rapper dal momento che, a suo dire, “significa ancora una volta ritrovarmi imbrigliato in una definizione”.

Nel passato di Aka però ci sono anche momenti difficili che lo hanno indubbiamente segnato. In merito il giovane ha raccontato:

A 7 anni sono finito in coma per una crisi epilettica causata da un virus che aveva attaccato il cervelletto. Ci sono rimasto 7 giorni… credo per questo di avere 7 vite, come i gatti…

Rispetto al futuro Luca sembra avere le idee molto chiare e soprattutto si dice pronto ad qualunque tipo di cambiamento:

Avevo qualche timore prima di partecipare ad “Amici”, pensando che sarebbe stato più complicato farsi prendere sul serio. Mi sono reso conto che non è così. Ma per il resto tengo aperta ogni porta: oggi sono un artista, domani potrei scegliere di fare il meccanico.

Nonostante abbia una fanbase molto compatta e che lo adora, Aka ha ammesso di non piacersi:

Fisicamente non sono certo un palestrato, ma sto imparando a convivere con i miei difetti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da . (@aka_7even_)

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI