Ciccia è Bella, il nuovo reality Mediaset che valorizza la taglia XL

16/12/2009 di Emanuela Longo

Ciccia è bella è il nuovo reality di casa Mediaset, in onda su Italia 1 a partire dal prossimo martedì, in prime time. Al timone del nuovo programma di Fatma Ruffini, Rossella Brescia, che insieme alle tre ragazza “oversize” che si metteranno in gioco, faranno crollare il falso stereotipo del “per star bene con se stesse occorre esser magre”.

Il fatto che sia Rossella Brescia, donna dal fisico perfetto, a portare avanti questa “causa”, ci porta a chiederci se ci siano dei motivi “nascosti”.
La brava ballerina, che proprio in queste settimane sta portando in scena la Carmen, ispirata all’opera di Bizet e che ha inaugurato la stagione della Scala di Milano, sulle pagine di TelePiù afferma:

Il mio compito è quello di dare disciplina e aumentare l’autostima nelle ragazze che partecipano coraggiosamente al reality. Io sono avvantaggiata dal mio fisico che mi ha permesso di fare la ballerina, ma la vita è piena di sacrifici.

Le tre ragazze che, insieme a Rossella affronteranno questo viaggio che si pone come obiettivo quello di ritrovare la giusta positività, a prescindere al peso, sono: Silvia Quarto, 34enne di Milano, che non vive un buon rapporto con gli specchi; Paola Mantovani, 36enne di Melzo, che nonostante sia stata sempre in sovrappeso, non ha smesso di sognare di potersi sentire bella; Alessandra Faja, 33enne di Catania, intenzionata a rimettersi in forma dopo essersi fatta sfuggire dalle mani il suo peso, in seguito a due gravidanze.

Riusciranno le tre coraggiose ragazze a far sì che il loro benessere parta dalla testa?
L’intento sarà proprio quello di “educarle” a valorizzarsi, senza nascondersi dietro abiti che mascherano la loro femminilità, nascondendo anche i loro punti forti. Grazie ad una serie di utili consigli di look e dietetici, le ragazze riusciranno finalmente a sentirsi bene con se stesse.

Il nuovo reality, che per ora prevede una sola puntata (come molti dei programmi Mediaset di questo periodo), si pone come una sorta di “esperimento sociale”, con un messaggio nobile, che, se riuscirà ad avere un buon feedback, si trasformerà in un reality vero e proprio suddiviso in varie puntate.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI