Christian De Sica lascia Tale e Quale Show e passa a Striscia la Notizia: ecco perché

08/08/2015 di Emanuela Longo

In attesa della ripartenza delle trasmissioni televisive che ci terranno compagnia per tutta la prossima stagione, non mancano alcuni colpi di scena con protagonisti personaggi noti del nostro piccolo schermo. L’ultimo in ordine cronologico, quello che ha coinvolto l’attore comico e giurato di Tale e Quale Show, Christian De Sica, tacciato di aver ‘mollato’ Carlo Conti preferendo Antonio Ricci ed il suo Tg satirico Striscia la Notizia, in onda sulla rete concorrente. Dopo alcuni giorni di silenzio, ecco che giunge la replica da parte dell’attore che ha preferito Facebook per rendere note le sue motivazioni. Ecco quali sono state le sue parole in vista della conduzione di Striscia al fianco della showgirl Michelle Hunziker.

“Sono felice di lavorare ancora con Michelle e affrontare la nuova esperienza di Striscia la Notizia, ma dispiaciuto di dover lasciare Carlo Conti, Loretta e Claudio”, ha esordito De Sica sul noto social network. “Purtroppo dovendo terminare le riprese del film di Natale e le prove a Napoli del Principe abusivo a teatro non potevo più legarmi tre mesi a Tale e Quale”, ha aggiunto in merito alla sua uscita di scena dallo show di RaiUno.

L’attore non ha però nascosto un certo fastidio nel leggere alcune opinioni sul suo conto: “Sono invece stufo di leggere un mare di CAZZATE che gli addetti ai “livori” hanno detto su quello che guadagno e sul mancato rispetto di un contratto. Hanno scritto che sono andato via per fame di soldi. (La paga che prenderò a Canale 5 è inferiore a quella che potevo prendere a Tale e Quale)”.

De Sica ha quindi concluso il suo messaggio-spiegazione con un pensiero alla Rai: “Ringrazio la Rai e tutte le persone che ci lavorano per tutto l’affetto che mi hanno sempre dimostrato. Baci. Christian”. Nessuno strappo, dunque, con Carlo Conti e con la Tv Pubblica come finora ipotizzato.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI