Chiude i battenti “Correva l’anno” con una puntata dedicata alla storia d’amore tra Marilyn Monroe e i fratelli Kennedy

14/02/2010 di Laura Errico

Lei è Marilyn Monroe, una delle attrici più famose a livello internazionale, ancora oggi considerata un sex symbol e un’icona di femminilità.
Lui è John Fitzgerald Kennedy, uno dei presidenti statunitensi più amati.

Ieri sera “Correva l’anno”, il documentario trasmesso ogni sabato su RaiTre in seconda serata, ha raccontato, con l’ausilio di immagini, la loro relazione, che iniziò nel 1954 e che durò vari anni, nonostante i due amanti vissero in un’America molto puritana, che stigmatizzava ogni “immoralità”, e sebbene lui desse di sé un’immagine pubblica di perfetto padre e marito, cosa che lo aiutò nella sua ascesa al potere.

Si trattò di un vero “incontro fatale”, che sconvolse non solo la loro vita, ma anche quella di coloro che gli stava intorno: lui con moglie e figli, anche lei sposata e con divorzi alle spalle.
Una storia che divenne sempre più tortuosa e complessa, dato che Norma Jean Baker (questo il vero nome della Monroe) intrecciò, nello stesso periodo della frequentazione con il presidente degli Usa, una relazione anche con suo fratello Robert Francis Kennedy, ministro della giustizia e braccio destro di John Kennedy, anche lui sposato e con prole. A questo triangolo bisogna poi aggiungere le numerose altre storie che l’attrice e il presidente ebbero contemporaneamente con altre persone.
I tre protagonisti furono anche accomunati da un medesimo destino: tutti e tre morirono in modo tragico. La Monroe fu trovata morta nel 1962: inizialmente fu dichiarato che si era suicidata, mentre in seguito ulteriori indagini hanno portato alla scoperta di nuove prove, le quali permettono di asserire che si sia trattato di un omicidio. John Kennedy fu assassinato a Dallas l’anno successivo; anche suo fratello, dopo qualche anno, cadde vittima di un attentato.

L’appuntamento di ieri sera ha costituito un ulteriore tassello del ciclo “Incontri fatali”, ossia di tutti quegli incontri/scontri che hanno scombussolato non solo le persone coinvolte, ma anche la storia; incontri che talvolta hanno portato anche alla morte.

Tale ciclo è stato composto da varie puntate dedicate ognuna a un incontro diverso: dal rapporto di Benito Mussolini e suo genero Galeazzo Ciano alla storia d’amore tra Hitler ed Eva Braun; dallo scontro tra Falcone e il capo mafia Riina all’amicizia del fuhrer nazista con Ernst Röhm; dall’incontro tra il protagonista del crack della Banca Privata Italiana Michele Sindona e l’avvocato Giorgio Ambrosoli alla relazione tra Marilyn Monroe e i fratelli Kennedy.

E proprio con la storia dell’attrice hollywoodiana e dei due potenti politici ieri sera ha chiuso i battenti la trasmissione “Correva l’anno”.

COMMENTI