Chi è Enrico Lucherini? L’ufficio stampa di Ares e creatore di finti scoop per alimentare il gossip

04/10/2020 di Valentina Gambino

Chi è Enrico Lucherini?

Enrico Lucherini, storico press agent del cinema italiano, sarà ospite di collegamento questa sera a Live Non è la d’Urso e parlerà anche dei finti gossip creati a tavolino quando lavorava con l’Ares di Alberto Tarallo.

Chi è Enrico Lucherini? L’ufficio stampa Ares e creatore di scoop a tavolino

Ha inventato scandali, convinto Rossellini a strappare una parrucca infuocata dalla testa di Sandra Milo, fatto salvare dai pompieri Mariangela Melato, rischiare l’affogamento ad Agostina Belli, cadere Lea Massari da un camion.

Intervistato da FQMagazine ha svelato che tutti questi finti scoop con le dive, accadevano in estrema sicurezza:

Tutto ciò che toccavo diventava oro. Fino a cinque o sei anni fa: quando hanno iniziato a non funzionare più e le ho interrotte. I giornali erano un po’ stufati e iniziavano a dire: “Qui c’è dietro Lucherini”. Forse pretendevo troppo.

Enrico Lucherini è stato anche l’ufficio stampa delle fiction di Teodosio Losito da Il bello delle donne in poi:

La sua morte mi ha sconvolto, perché gli volevo bene. L’ho conosciuto un po’ meno di Alberto Tarallo, di cui sono grande amico, ma con lui facevo discorsi molto profondi. Nell’ultima parte era molto affaticato.

La critica è stata tremenda nei loro confronti. Quando hai successo con un prodotto molto popolare, è facile che ti facciano a pezzi. Ora però in tanti scrivono: “Come ci mancano le fiction di Tarallo e Losito”. Erano fatte molto meglio di tante serie osannate dalla critica che però non si guarda nessuno. Il bello delle donne, per dire, era un gioiellino.

E per quanto riguarda i finti scoop di oggi, Francesco Testi intervistato da Selvaggia Lucarelli, ha parlato di Enrico Lucherini come del promotore di uno scoop finto che l’ha visto protagonista:

Negli anni in cui io sono stato lì a me è stato chiesto di inscenare solo una cosa, e cioè la finta scazzotatta con Morra per gelosia, cosa di cui mi vergognavo pure. Chi l’aveva ideata? Lucherini, che era l’ufficio stampa di Ares Film e, come risaputo, un amante del cinema di una volta, delle paparazzate, delle storie create a tavolino. Mi sono turato il naso e l’ho fatto, ma nulla di così terribile. Era un po’ una vecchia roba alla Rock Hudson. Tarallo e Lucherini hanno sempre avuto quel riferimento lì delle produzioni americane, nella gestione degli attori e delle loro vite.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI