Centocinquanta anticipazioni, tra gli ospiti anche Belen Rodriguez, Cristina Chiabotto e Monica Riva

30/03/2011 di Emanuela Longo

Questa sera, andrà in onda sulla prima rete Rai il terzo appuntamento all’insegna dello show condotto da Pippo Baudo e Bruno Vespa, Centocinquanta, la trasmissione che si pone come fine ultimo quello di ripercorrere un lungo viaggio che inizia nel 1961 fino ai nostri giorni, all’insegna degli avvenimenti politici, culturali e storici che hanno caratterizzato il nostro Paese.

Tra gli ospiti che animeranno la prima serata di RaiUno, Belen Rodriguez, Cristina Chiabotto, la Miss Italia 2010 Francesca Testasecca, Lucia Bosè, Serena Autieri, Monica Riva, Giorgio Lupano, Simone Cristicchi, Piero Mazzocchetti, Christian Ginepro.

Nell’ambito della terza di sei puntate previste, l’attenzione si concentrerà sulle donne che negli ultimi 150 anni di storia italiana si sono contraddistinte a partire da Anita Garibaldi e Cristina di Belgioioso, fino a Grazia Deledda, Maria Montessori, Rita Levi Montalcini, fino alle “donne-coraggio”, appartenenti alla categoria delle “donne comuni” dotate di forza e tenacia, che in qualche modo hanno dato ugualmente un contributo importante alla nostra Italia. Toccante sarà l’intervista realizzata alla mamma di Peppino Impastato.

Si passerà poi alla storia di uno dei più celebri concorsi di bellezza nostrani, Miss Italia, che ha celebrato la bellezza, tra le tante, anche della Bosè, della Loren e della Mangano, per poi passare alla grande storia del cinema nostrano, con i capolavori di Fellini che hanno visto protagoniste, anche in questo caso, grandi donne.

Nelle battute finali della puntata, ci sarà lo spazio “Fratelli d’Italia”, nel quale verranno messi a confronto due personaggi storici: Benito Mussolini e Vittorio Emanuele III. Ne discuteranno in studio Giordano Bruno Guerri, Francesco Perfetti, Nicola Tranfaglia, Gianni Oliva, Alessandra Mussolini ed Emanuele Filiberto.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI