Cecilia Capriotti minaccia di denunciare la tata di Tommaso Zorzi: “Vergognati”, lite su Twitter

20/01/2021 di Emanuela Longo

Cecilia Capriotti e Tommaso Zorzi

Cecilia Capriotti dopo essere uscita dal GF Vip ha avuto modo di vedere tutto ciò che è successo in sua assenza e replicare ad alcune critiche più o meno velate a lei rivolte. Dopo aver detto la sua su Maria Teresa Ruta, dandole della stratega, la ex Vippona ha affrontato i social ed iniziato a replicare ad alcuni utenti. A finire nel mirino anche Cecilia, l’amata tata di Tommaso Zorzi.

Cecilia Capriotti, lite su Twitter con la tata di Tommaso Zorzi

Scontro su Twitter tra Cecilia Capriotti e la tata di Tommaso Zorzi, sua omonima. La simpaticissima tata Cecilia ha manifestato in questi mesi tutta la sua vicinanza ed il sostegno a Tommaso Zorzi attraverso alcuni interventi social e, come spesso accade, ha anche espresso il suo parere sui Vipponi che le sono piaciuti un po’ meno.

Tra questi spunta anche Cecilia Capriotti additata dalla tata come “falsa” in alcuni precedenti tweet.

L’ultima eliminata dal GF Vip però non ha preso benissimo il recente attacco della tata di Zorzi che, simpaticamente, ha puntato l’accento sulla bugia della Capriotti rispetto alla sua età, scrivendo:

Cecilia ha sbagliato. Ha 45 credo. Quindi è più sorella che mamma, amore.

Un commento che però non è piaciuto particolarmente all’ex Vippona la quale su Twitter ha attaccato pesantemente la donna minacciandola addirittura di denunciarla se avesse continuato ad insultarla:

Intanto impara a scrivere italiano. Vergognati per ciò che scrivi. Quando uscirà Tommaso gli racconterò tutto e spero ti insegni un po’ di educazione. Altri insulti e ti denuncio.

Uno sfogo che secondo alcuni utenti è apparso fin troppo esagerato ricordandole come la domestica di Zorzi non sia italiana e giustificando così l’errore grammaticale contenuto nel tweet.

Le due donne avranno avuto modo di chiarirsi in privato?

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI