Cani e gatti, protagonisti della puntata di “Ulisse”: perché i cani sono fedeli all’uomo, le credenze contro i gatti neri, le stars a quattro zampe del cinema

17/04/2010 di Laura Errico

La puntata di stasera di “Ulisse- Il piacere della scoperta” sarà particolarmente gradita a tutti gli amanti degli animali domestici, poiché è dedicata agli “amici a quattro zampe”, ossia cani e gatti.

La prima parte dell’appuntamento di stasera tratterà dei cani: delle loro trasformazioni nel corso dei secoli, dei motivi per cui sono gli animali più fedeli all’uomo, dell’addestramento a cui sono sottoposti alcuni di loro per diventare guide per i non vedenti. Si passerà poi alla narrazione della particolare storia di Laika, un cane che ha raggiunto lo spazio.

Il secondo segmento del programma sarà all’insegna dei gatti. Anche per questi animali si farà una breve storia, partendo dalla civiltà egiziana, presso cui i gatti erano considerati delle divinità al punto da essere mummificati dopo la morte, prassi che veniva seguita per i faraoni e i nobili, per poi raccontare le credenze e le persecuzioni di cui sono state vittime i gatti neri nel corso dei secoli.

Per concludere, un viaggio nel mondo del cinema, in cui spesso sono utilizzati gli animali: il conduttore Alberto Angela ci racconterà la storia degli animali che hanno avuto maggiore fortuna sul grande schermo, tanto da diventare quasi delle star.

L’appuntamento per “Ulisse- Il piacere della scoperta” è fissato per questa sera su RaiTre alle ore 21:30.

COMMENTI