Cambio di programma a “Che Tempo Che Fa”: non la Hack ma il filosofo scrittore Roberto Peregalli. A seguire, Massimo D’Alema

23/01/2010 di Marco Ceste

La puntata del sabato di “Che tempo che fa” ha visto un cambio di ospite all’ultimo minuto. A differenza di quanto era stato anticipato, non è stata intervistata l’astrofisica Margherita Hack, ma il filosofo scrittore Roberto Peregalli.

La serata si apre, come al solito, con Luca Mercalli: si parla della geografia, disciplina di fondamentale importanza, che però rischia di scomparire dai programmi didattici delle scuole. Argomento, ovviamente, strettamente correlato alle previsioni meteorologiche che Mercalli delinea per i giorni a venire.
Dopo di lui, l’altro consueto appuntamento, quello con il vice direttore de La Stampa Massimo Gramellini. Vengono presentate le sette notizie della settimana: Brunetta che propone che i ragazzi se ne vadano di casa a diciotto anni, malasanità, il caso del programma televisivo “Le Iene”, le fotografie del ministro Frattini, giustizia e la ragazza pakistana rapita dai famigliari perché non voleva sottostare alle regole di un matrimonio combinato.

La frase della settimana è del presidente del Consiglio:

Dopo l’aggressione mi hanno dovuto togliere un dente. Ma non importa, me ne restano 36.

Il primo ospite intervistato da Fabio Fazio è dunque Roberto Peregalli, filosofo e scrittore, allievo dell’architetto Renzo Mongiardino, il quale presenta il suo ultimo libro I luoghi e la polvere. I concetti affrontati sono il tempo, lo spazio e la nostalgia. Nostalgia di cui gli oggetti e i luoghi sono intrisi e di cui gli esseri umani vanno alla ricerca. La nostalgia vista come un elemento importante per le persone. Punto centrale del testo è quindi il rapporto fra l’uomo e le cose che lo circondano, in particolar modo le strutture architettoniche.

Di seguito, ad accomodarsi sulla poltrone di fronte al presentatore, è Massimo D’Alema. Con lui si è ovviamente discusso della situazione politica di oggi, soprattutto quella riguardante le imminenti elezioni amministrative. Come era ovvio, il centro del discorso si è presto spostato sulle polemiche che si sono scatenate negli ultimi giorni sui presunti inciuci per quanto riguarda le elezioni nella regione Puglia.

Altro personaggio consueto, è quello che chiude la serata con la solita comicità: il protagonista sempre atteso e amato è Antonio Albanese.

L’appuntamento è per la puntata domenicale.

COMMENTI