Caduta Libera, da Mafia Capitale a Gerry Scotti: chi è Roberto, il concorrente di Roma

22/06/2017 di Emanuela Longo

Ha fatto discutere la sua partecipazione, nella puntata dello scorso 17 giugno, alla trasmissione di Canale 5 condotta da Gerry Scotti, Caduta Libera. “Mi chiamo Roberto, sono di Roma e faccio l’agente immobiliare”: così si è presentato al padrone di casa ed al pubblico, Roberto Grilli, skipper narcotrafficante e che, come ricorda Repubblica, salito agli onori della cronaca nazionale come accusatore dell’inchiesta “Mondo di Mezzo” e che diede il via allo scandalo di Mafia Capitale. Ma chi è davvero Roberto Grilli, concorrente di Caduta Libera?

A Caduta Libera, il concorrente Roberto: da Mafia Capitale in tv

A ricordarci chi è il discusso concorrente del programma dell’access prime time di Canale 5 condotto da Gerry Scotti, è il quotidiano Libero che spiega come nel 2012 Grilli fu già fermato al largo del mare di Sardegna con 500 chili di cocaina nascosti nello scafo della sua barca. L’uomo ha rischiato 15 anni di reclusione per traffico di droga.

Pericolo scampato grazie alla decisione di collaborare con l’inchiesta che travolse mezza Roma. Con l’inchiesta su Mafia Capitale, Roberto Grilli asserì di aver perso il lavoro. “Oggi vivo in uno stato da semi-barbone. Vestirmi in maniera decorosa è stata un’impresa”. Nel 2016, nel corso dell’udienza nell’aula bunker di Rebibbia chiese lo slittamento dell’audizione a suo carico in quanto “non nelle condizione psicologiche e fisiche, per sottoporsi alle domande del pubblico ministero Luca Tescaroli”.

Sempre nel 2016, il grande accusatore decise di negare tutto ciò che fino a quel momento aveva dichiarato all’antimafia. Al processo spiegò che era stato il suo avvocato a convincerlo a mentire contro Carminati al fine di entrare nel programma di protezione per i collaboratori di giustizia. Non ottenendo nulla, Grilli decisi di ritrattare tutto.

A distanza di un anno, però, Grilli è pronto a partecipare al programma di Gerry Scotti, Caduta Libera, e tentare così la fortuna in tv. La fortuna però, non lo ha accompagnato neppure nei panni di concorrente cadendo nella botola, come previsto dal programma Mediaset. Ironia della sorte: a farlo cadere è stata proprio la domanda sul nome del killer del Silenzio degli Innocenti.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI