“Buongiorno da Mondello”, la signora del meme sbarca su Instagram: boom di follower e critiche

06/09/2020 di Emanuela Longo

Buongiorno da Mondello, la signora Angela

“Oggi ammare”, “Buongiorno da Mondello” e soprattutto “Non ce nè Coviddi”. Da circa quattro mesi alcuni tra i più seguiti account Instagram hanno continuato a postare meme con la signora Angela, protagonista di uno scivolone dietro l’altro nel corso di una intervista per un servizio confezionato per Live Non è la d’Urso. All’epoca eravamo in piena emergenza Coronavirus. La gente continuava a morire (le morti purtroppo ci sono ancora oggi) ed il virus, con l’inizio dell’estate, iniziava a fare un po’ meno paura. La signora Angela, dalla spiaggia di Mondello, negava l’esistenza del Covid e tutti ridevano.

“Buongiorno da Mondello”, la signora del meme su Instagram

Sembra la storia bizzarra di qualche vecchia favola dal sapore amaro, ed invece a distanza di quattro mesi nulla o quasi è cambiato. Gli stessi profili social continuano a condividere “Buongiorno da Mondello” e migliaia di utenti a riderci su come se fosse la battuta del secolo.

Mentre in Italia, l’ultimo bollettino del Ministero della Salute segna 1297 nuovi casi di Coronavirus con otto nuovi decessi, la signora Angela da Mondello decide di iscriversi a Instagram, sponsorizzata dai medesimi account. Morale? Quasi 90 mila follower in poche ore (solo mentre vi scriviamo).

Siamo in un Paese bizzarro, è vero. Mentre in piazza a Roma si radunano i no-Mask, in un’altra piazza, quella virtuale, spesso decisamente più pericolosa, a radunarsi sono migliaia di utenti che seguono una donna solo per aver detto una follia come “Non ce n’è Coviddi”, facendo ridere per 4 mesi (!!!) gli stessi che, terminato il lockdown, forse in parte hanno davvero creduto che il Coronavirus non ci fosse più.

Il risultato? “Mondello” finisce in queste ore addirittura in tendenza su Twitter, dove però non tutti la pensano come i 90mila che festanti hanno cliccato sul “Segui” alla signora da Mondello. Nulla contro di lei, sia chiaro. Ma perché continuare a dare risalto a chi ha negato l’esistenza di un virus che ha provocato oltre 35mila vittime solo in Italia? Davvero continuate a sorridere anche di fronte a numeri come questi? Se è così alzo miseramente le mani…

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI