Boosie Badazz choc, prostituta per figlio 12enne: “Se fosse gay lo pesterei fino a fargli cambiare idea”

18/05/2020 di Valentina Gambino

Boosie Badazz choc

Boosie Badazz, rapper statunitense, ha sconvolto i fan (e non solamente loro), per le sue dichiarazioni choc dopo avere svelato in diretta social di aver pagato una prostituta per del sesso orale al figlio e ai nipotini rispettivamente di 12 e 13 anni.

Boosie Badazz choc: omofobia e prostitute per figli e nipoti 12enni

Boosie Badazz è padre di otto figli ed ha dei precedenti penali che si spaziano dal possesso illegale di marijuana e di una pistola fino all’omicidio di primo grado. In sintesi, non è certo un personaggio particolarmente tranquillo, anzi. La comunità LGBT inoltre, lo ricorderà bene per degli assurdi e sconcertanti scivoloni omofobi ed ignoranti.

In una passata diretta social, Badazz ha affermato, senza mezzi termini, che se il figlio gli avesse detto di essere gay lo avrebbe pestato fino a fargli cambiare idea.

Il rapper, proprio pochi giorni prima della giornata internazionale contro l’omofobia, ha sputato fuori la nuova agghiacciante confessione su figli e nipoti:

Sto preparando questi ragazzi. Chiedete a uno dei miei nipoti, chiedete a uno di loro, chiedete a mio figlio. Sì, quando avevano 12-13 anni, hanno avuto del sesso orale. Sì, è così che dovrebbe essere. Diavolo sì, ho fatto succhiare il fottut* cazz* di mio figlio.

Sì, sto dicendo la verità. Sì, una donna adulta, super adulta So cosa ha fatto loro. Li sto preparando. I miei figli hanno l’iPhone 11. Possono guardare tutto il porn* che vogliono. È meglio di coloro che guardano i cartoni animati con due uomini che si baciano.

Io sono senza parole… fate qualcosa per questo squallido omofobo, vi prego.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI