“Bontà sua”: quando la sobrietà torna in Tv

28/04/2010 di Patrizia Sergio

Bontà Sua segna il ritorno in tv di Maurizio Costanzo. Un ritorno più che gradito quello di un professionista che ha ancora molto da insegnare alla nuova generazione di giornalisti e conduttori televisivi.

Il programma è una breve parentesi nel palinsesto di Rai Uno, in onda nel primo pomeriggio. Bontà Sua è la chiara evocazione del format ideato e condotto dallo stesso Maurizio Costanzo negli anni ’70. Mentre l’archetipo (per l’appunto Bontà Vostra) era caratterizzato da una poliedricità di ospiti e argomenti, nella nuova “versione” protagoniste sono le donne dello spettacolo, quelle dotate di uno spessore intellettuale ed emotivo. Nella puntata di ieri pomeriggio è stata ospite l’attrice e adesso anche scrittrice Monica Guerritore.

L’intervista si muta in una piacevole conversazione, Maurizio Costanzo pone domande non consuete, atte a delineare un ritratto dell’ospite di turno, che va ben oltre l’immagine patinata.
Un programma davvero sobrio e gradevole che punta sui contenuti piuttosto che sui toni al limite dello schiamazzo.

Bontà Sua costituisce una punta di diamante che punta sulla qualità, merito anche di Maurizio Costanzo, un vero professionista che ritorna alla sua veste più appropriata.

COMMENTI