Ballando con le stelle, Selvaggia Lucarelli parla di Gabriel Garko: la frecciatina che non passa inosservata

27/09/2020 di Valentina Gambino

Selvaggia Lucarelli parla di Gabriel Garko

Ieri sera nella rete ammiraglia di Casa Rai è andata in onda la seconda puntata di Ballando con le Stelle. Dopo l’esibizione dell’ultima coppia in gara formata da Vittoria Schisano e Marco De Angelis, Selvaggia Lucarelli ha fatto una battuta citando Gabriel Garko.

Selvaggia Lucarelli parla di Gabriel Garko a Ballando con le stelle

Vittoria Schisano e Marco De Angelis hanno ballato un coinvolgente charleston che ha catturato l’attenzione del pubblico ed i complimenti da parte della giuria. La coppia si è aggiudicata 39 punti e il commento della giudice Selvaggia Lucarelli.

Vittoria ha svelato di sentirsi una bambina, quella che non è mai stata essendo nata bimbo. A questo punto è arrivata la toccata della Lucarelli: “Questa cosa del bambino l’ho già sentita ieri sera…”, riferendosi a Gabriel Garko e il suo coming out in diretta durante la quarta puntata del Grande Fratello Vip.

Lucarelli: l’articolo su Garko

Non so bene chi l’abbia convinto a mettere in piedi quel teatrino al Grande fratello ieri sera e non so chi l’abbia convinto a fissare la seconda puntata a Verissimo – sebbene lo sospetti fortemente e sono giri da cui le persone sane stanno alla larga – ma forse è il caso che quello che qualcuno ha definito come il “coraggioso”, “eroico” Garko capisca una volta per tutte che lui è ancora parte dello stesso sistema che vorrebbe denunciare. Se è vero quello che si è raccontato, ovvero che in questa agenzia Ares di cui lui faceva parte accadevano cose terribili al momento narrate con una certa vaghezza, è anche vero che al vaso di Pandora è stato immediatamente messo il coperchio da qualcuno che decide cosa va in onda nella tv che ospitava Garko ieri sera.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI