Autocertificazione Fase 2, modulo da scaricare: niente visite agli amici, risolta questione privacy

03/05/2020 di Valentina Gambino

Autocertificazione Fase 2

Scatta da domani, lunedì 4 maggio 2020, la Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Per si recherà al lavoro sarà sufficiente mostrare un tesserino, ma non ci sarà bisogno dell’autocertificazione. Così come non servirà per andare a fare sport o recarsi al parco per fare due passi all’aria aperta.

Autocertificazione Fase 2: niente visite agli amici, risolta questione privacy

Da domani, inoltre, si potrà far visita ai congiunti (ma non agli amici). Sempre dal 4 maggio, le mascherine saranno in vendita a 50 centesimi in circa 100mila punti vendita. Gli amici rientrano tra congiunti e affetti stabili? Questa è la domanda che si pone l’Italia intera ormai da giorni. A venirci in soccorso ci pensa il Corriere della Sera:

Innanzitutto la questione dei «congiunti». Chi sono? Sono i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado.

La nota finale è quella che pone fine, per ora, a una querelle un po’ da Ionesco sulla definizione esatta di «affetti stabili»: non rientrano, tra questi, gli amici. Ma non finisce qui. Perché, per questione di privacy, non sarà obbligatorio dire il nome della persona che andiamo a trovare, quando eventualmente saremo fermati. Impossibile, dunque, per le forze dell’ordine verificare che l’autocertificazione sia veritiera.

SCARICA QUI IL NUOVO MODULO DELL’AUTOCERTIFICAZIONE DELLA FASE 2.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI