Attentati Bruxelles: reazioni social degli ex talent: da Emma ad Alessandra Amoroso, la polemica di Lorenzo Fragola

23/03/2016 di Emanuela Longo

Gli attentati terroristici che nelle passate ore hanno colpito il cuore dell’Europa, Bruxelles, hanno avuto grande risonanza anche nel nostro Paese con le reazioni sui social dei nomi più amati dai giovanissimi. Stiamo parlando degli ex partecipanti ai talent show nostrani, i quali hanno espresso il loro sdegno tramite i propri profili, destinando un pensiero di solidarietà ad un Paese colpito dagli attacchi i quali hanno già provocato molte morti e persone ferite. Tra loro, unica voce “fuori dal coro”, quella di Lorenzo Fragola. Ecco di seguito le reazioni social dopo i terribili atti terroristici a Bruxelles.

Attentati a Bruxelles: le reazioni di Emma, Alessandra Amoroso, Chiara Galiazzo, Annalisa e altri

Un cuore con i colori del Belgio e lacrime nere. Con questa immagine, silenziosa ma allo stesso tempo emblematica, Emma Marrone, prossimamente di nuovo giudice del serale di Amici 2016, ha ricordato il dramma di un Paese colpito dal terrorismo. L’immagini, pubblicata sui vari profili social della cantante, recita: “Pensées pour Bruxelles et toute la Belgique”.

“Pray for Bruxelles. Pray for humanity”: questo invece il pensiero di Alessandra Amoroso allegato all’immagine di una ragazza con in mano un fiore piangente, ovviamente bianco, con tanto di nastro nero legato allo stelo in segno di lutto. Chiara Galiazzo è intervenuta sugli attacchi terroristici scrivendo: “La violenza non ha religione, e giornate come queste non hanno giustificazione. ‪#‎Bruxelles”.

Seguono la stessa scia anche i Dear Jack: “Il nostro pensiero va a ‪#‎Bruxelles e alle vittime degli attacchi terroristici ‪#‎PrayForBelgium”. Ed ancora, Noemi: “Let’s pray together for Bruxelles whatever our faith. #‎Bruxelles ‪#‎PrayForBelgium”, mentre Giusy Ferreri: “Non ci sono parole per descrivere il dispiacere e la delusione di azioni terroristiche folli e disumane nel mondo. Soprattutto non c’è una ragione in quello che sta succedendo. ‪#‎PrayforBruxelles”. Annalisa ha invece scritto: “Solo tanta tristezza. Forza ‪#‎Bruxelles”.

Si stacca dal tono finora usato dai suoi colleghi, Lorenzo Fragola, il quale non ha voluto condividere alcuna immagine emblematica ma solo un messaggio condito da un pizzico di (inutile) polemica: “Solo poche ore e già tutti con le bandiere del Belgio e tutti ‪#‎prayforBruxelles. Che senso ha? È solo un modo per dire a tutti che siete dispiaciuti? Non seguite il gregge! Pensate! Il modo migliore per essere vicini alle famiglie delle vittime è restare in silenzio, perché non ci sono parole né hashtag quando succedono queste tragedie. Una bandiera non vi aiuterà a salvare nessuno”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI