Ascolti Amici 20, finale da record: ecco i dati auditel del 15 maggio

16/05/2021 di Valentina Gambino

Ascolti Amici 20

Ascolti Amici 20, come sono andati i dati auditel della finale? Maria De Filippi è tornata con il talent show dedicato alla musica e la danza in onda nel sabato sera di Canale 5. Giulia Stabile, come ben saprete, è stata la vincitrice assoluta di questa edizione.

Ascolti Amici 20: nona puntata 15 maggio, dati auditel finale

Canale 5 Amici 20 – La finale: 6.667.000 telespettatori (share 33,5%).

Rai 1 Io non mi arrendo: 2.253.000 telespettatori (share 10,5%).

Rai 3 Sapiens, un solo pianeta: 1.391.000 telespettatori (share 6,3%).

Rai 2 F.B.I.: 1.163.000 telespettatori (share 4,8%).

Italia 1 Madagascar 3 – Ricercati in Europa: 838.000 telespettatori (share 3,5%).

Rete 4 Changeling: 543.000 telespettatori (share 2,5%).

Nove Inganno d’amore – Il delitto Rosboch: 503.000 telespettatori (share 2,1%).

La7 Jerry Maguire: 396.000 telespettatori (share 1,8%).

Tv8 Hancock: 368.000 telespettatori (share 1,5%).

Tutti i dati delle puntate

Prima puntata: 6.016.000 telespettatori (share 28,7%)
Seconda puntata: 5.990.000 telespettatori (share 28,3%)
Terza puntata: 5.754.000 telespettatori (share 27,4%)
Quarta puntata: 5.734.000 telespettatori (share 26%)
Quinta puntata: 5.784.000 telespettatori (share 27,6%)
Sesta puntata: 5.831.000 telespettatori (share 27,9%)
Settima puntata: 5.181.000 telespettatori (share 25,8%)
Ottava puntata: 5.675.000 telespettatori (share 28,7%)
Nona puntata: 6.667.000 telespettatori (share 33,5%)

Auditel, come funziona

La società AGB Italia, per conto di Auditel, ha installato nella casa di alcune famiglie italiane un piccolo apparecchio collegato ad ogni televisore dell’abitazione e alla linea telefonica, che registra su quale canale è sintonizzato il televisore. Il campione, rappresentativo della popolazione italiana con più di 4 anni, detto panel, è aumentato nel tempo: dalle poco più di 600 famiglie dei primi mesi successivi all’avvio delle rilevazioni, si è passati alle 2.420 famiglie del 1º gennaio 1989 fino alle 5.070 del 1º agosto 1997, con l’allargamento a 16.100 famiglie (41.000 individui) da luglio 2017.

Ogni membro della famiglia deve segnalare la propria presenza davanti al televisore tramite un particolare telecomando: in questo modo il meter registra quale programma è visto e anche da chi è visto. Il meter è composto da 3 unità: il monitor detection unit (MDU), che rileva lo stato di accensione e spegnimento dell’apparecchio televisivo, il canale su cui esso è sintonizzato; l’handset (“telecomando”), attraverso il quale la famiglia-campione seleziona il numero di persone che guardano la televisione; il meter vero e proprio, unità centrale di memoria, che trasmette i dati degli MDU provenienti dai vari televisori della famiglia-campione alla centrale attraverso la linea telefonica. I dati vengono poi elaborati al computer centrale di Milano e pubblicati la mattina seguente attorno alle ore 10.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisabetta Soldati (@bettysold)

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI