Arrestato Matteo Messina Denaro, super latitante e boss di Cosa Nostra: anche Chi l’ha visto era sulle sue tracce

16/01/2023 di Emanuela Longo

Matteo Messina Denaro, Chi l'ha visto

Oggi è un giorno importante per la lotta alla mafia, poiché è stato arrestato Matteo Messina Denaro, il superlatitante e boss di Cosa Nostra, considerato l’ultimo Capo dei Capi. Una latitanza lunga 30 anni e in merito alla quale anche Chi l’ha visto si è spesso occupata con inchieste, reportage e intervista esclusive, come quella all’autista di Messina Denaro.

Arrestato Matteo Messina Denaro

Il boss mafioso è stato arrestato dai Ros all’interno della clinica privata Maddalena di Palermo dove Matteo Messina Denaro si era recato “per sottoporsi a terapie”, come spiegato dal comandante del Ros dei carabinieri, Pasquale Angelosanto.

Era latitante dall’estate del 1993 quando in una lettera scritta alla fidanzata dell’epoca, Angela, preannunciò l’inizio della sua vita da Primula Rossa. “Sentirai parlare di me – le scrisse- mi dipingeranno come un diavolo, ma sono tutte falsità”.

L’ultimo boss mafioso di “prima grandezza” è stato condannato all’ergastolo per decine di omicidi, tra i quali quello del piccolo Giuseppe Di Matteo, il bambino sciolto nell’acido, ma anche per le stragi del ’92, costate la vita ai giudici Falcone e Borsellino, e per gli attentati del ’93 a Milano, Firenze e Roma.

@chihaucciso.it Arrestat0 Matteo Messina Denaro, b0ss e superlatitante da 30 anni #chihaucciso #matteomessinadenaro #boss #cosanostra #quartogrado #scomparsa #chilhavisto #notizieitaliane #notiziefolli #notiziedalmondo #notizieassurde #omicidio #newsitaliane #misteri #cronaca #giallo #crime #newsitaliane #cronacanera #news #femminicidio #mistero #neiperte #neipertee #giustizia #neiperteitalia #finiamoneiperte #andiamointendenza #fy ♬ Dexter – The blood theme – Geek Music

Chi l’ha visto sulle tracce del super latitante e boss mafioso

La trasmissione Chi l’ha visto, tre anni fa intervistò l’autista di Matteo Messina Denaro, Francesco Mesi:

I servizi segreti mi hanno offerto un milione e mezzo di euro, mi hanno detto “ti cambiamo la vita per sapere dove si nasconde l’uomo più ricercato d’Italia.

Francesco Mesi era stato indicato dai pentiti Sinacori e Brusca come l’autista di Matteo Messina Denaro ed era tornato dalla stessa clinica spagnola nella quale era andato il boss latitante. Mesi ha sempre negato di aver collaborato e favorito la sua latitanza ed aveva detto all’inviato di Chi l’ha visto:

Ce l’ho sempre nel cuore, è una persona perbene.

Chi l’ha visto aveva cercato Messina Denaro anche a Dubai. In realtà era molto più vicino di quanto si potesse immaginare.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI