Aristide Malnati dopo il GF Vip: “Ho avuto una malattia neurologica invalidante”

10/04/2020 di Emanuela Longo

Grande Fratello Vip, emergenza Coronavirus: Paolo e Aristide vedono un cameraman con la mascherina

Aristide Malnati, terminata la sua esperienza al Grande Fratello Vip, ha voluto ripercorrere gli ultimi tre mesi vissuti nella spiatissima Casa di Cinecittà. L’egittologo ed amico di Alfonso Signorini è riuscito ad arrivare fino all’ultima puntata, quella della finale, perdendo al televoto solo contro Paolo Ciavarro, secondo classificato alle spalle della vincitrice Paola Di Benedetto.

Aristide Malnati dopo il GF Vip a cuore aperto

In una intervista a Libero Quotidiano, Aristide Malnati ha ammesso di aver messo tutto se stesso nel reality che lo ha visto protagonista. Parla senza freni di ciò che ha confessato davanti alle telecamere, compresa la malattia neurologica che lo ha colpito da giovane e che, come ha spiegato, ha avuto delle ripercussioni sulla sua vita:

È stata un’esperienza olistica, totalizzante. Ho fatto il massimo, sono arrivato quarto parimerito con Patrick e Antonella Elia. Ma nulla potevo fare contro gli influencer giovani. Mi sono messo a nudo, ho fatto sgorgare tutto, la mia vita sentimentale senza un amore vero e proprio, la malattia invalidante neurologica che ho avuto da giovane e che mi ha segnato. Ho pianto come gli eroi greci.

Sebbene non abbia mai avuto una storia d’amore importante, Aristide nella Casa si è ritrovato ad essere suo malgrado conteso tra due primedonne, da una parte Valeria Marini, amica da tempo e dall’altra Antonella Elia, conosciuta nel corso del reality:

Non ne ho mai baciate tante tutte insieme, baci a stampo ovviamente. Il fidanzato storico di Antonella Elia non era geloso. Il nostro momento erotico era lavare i piatti, lei era molto brava. A un certo punto ero conteso tra lei e Valeria Marini.

In merito ai rapporti stabiliti in questi tre mesi, ha spiegato di essere stato “Vicino ad Antonio Zequila finché non ha sbroccato, allora mi sono distaccato. Non dormivo in stanze, mi veniva la claustrofobia, dunque mi svegliavo presto e ho fatto amicizia con Paolo Ciavarro”. E sul secondo classificato ha detto:

Molto delicato, fragile, mi ricorda me alla sua età. Compulsivo. L’amore tra lui e Clizia Incorvaia? Lei ha 40 anni, lui 28. Tutto può essere. Lei è intelligente, lui la ama. Una bella storia.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI