AresGate, Marco Bellavia: “Finti flirt per coprire vip gay, andranno in galera persone”

24/09/2020 di Valentina Gambino

AresGate, Marco Bellavia

L’AresGate prosegue. Dopo Lorenzo Crespi e Francesco Testi, parla pure Marco Bellavia. Celebre conduttore della TV dei ragazzi ed ex storico fidanzato di Paola Barale.

AresGate, Marco Bellavia: “Relazioni finte per coprire l’omosessualità”

Lorenzo Crespi ha ragione da vendere. Conosce bene quegli ambienti come li conosco io da 30 anni… ne vedremo delle belle QUESTO È CERTO Altro che #Caltagirone. Qui andranno in galera persone davvero… finalmente… #aresgate.

Queste le parole di Marco Bellavia che poi aggiunge:

Il problema è che siccome nel mondo dello spettacolo e in molti suoi ambienti “ristretti” infinite situazioni sono simili a #Aresgate, artisti hanno la coda di paglia dunque fingono come nelle fiction. Per non parlare di leader, manager e produttori, che poi sono i veri colpevoli.

In ultimo, quando gli viene chiesto come mai Gabriel Garko ha avuto relazioni solamente con colleghe di agenzia, la risposta di Bellavia è particolarmente chiara:

Relazioni finte, è sempre stata una “usanza” dagli anni ’80, anche per coprire l’omosessualità di diversi personaggi. Oggi tutto dovrebbe essere cambiato, gli strascichi rimangono. Fidanzato del produttore di turno veniva esaltato sui settimanali per flirt inesistenti ma che lo rendevano famoso.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI