AresGate, gli incidenti di Gabriel Garko e Massimiliano Morra: “vivi per miracolo”

16/03/2021 di Emanuela Longo

Gabriel Garko e Massimiliano Morra

Gabriel Garko e Massimiliano Morra “vivi per miracolo”. Così scrive Gabriele Parpiglia su Giornalettismo.com nella seconda parte dell’inchiesta sull’AresGate, riesplosa in questi ultimi giorni dopo che alcuni volti noti – Rosalinda Cannavò e lo stesso Garko – sono stati convocati in Procura a Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Teodosio Losito.

AresGate, l’inchiesta: gli incidenti di Gabriel Garko e Massimiliano Morra

Ad accomunare Gabriel Garko e Massimiliano Morra, come sappiamo, oltre ad aver ricoperto ruoli ambitissimi in alcune delle amatissime fiction Mediaset del passato, sono stati entrambi anche (finti) fidanzati di Rosalinda Cannavò, vero nome di Adua Del Vesco.

Nell’inchiesta per Giornalettismo, Gabriele Parpiglia accende i riflettori su alcuni strani incidenti che hanno coinvolto i due attori.

E’ il 2016, come rammenta Parpiglia, quando Gabriel Garko viene scelto come co-conduttore al Festival di Sanremo allora condotto da Carlo Conti:

Peccato che poco prima che Gabriel esplodesse in positivo sul palco, sia scoppiato il caos. È successo un qualcosa lontano da ogni immaginazione. Esattamente dieci giorni prima del debutto, la sua villa – presa in affitto per trascorrere in pace il periodo relativo alla kermesse – esplose. Gabriel, mentre dormiva, si è ritrovato sotto le macerie. La casa crolla e muore la signora che viveva al piano di sotto. Tra le macerie, come riveliamo noi di Giornalettismo, c’erano anche i Pc, gli hard disk, le chiavette, insomma tutta la memoria digitale dell’artista, che sparisce sotto il fuoco. E lo stesso Gabriel ha riportato ferite importanti.

Da quell’incendio Garko ne uscì vivo miracolosamente ma con ferite profonde, soprattutto psicologiche.

Un altro strano incidente fu quello che avvenne ai danni di Massimiliano Morra, anche lui in passato legato all’Ares. Incidente che si verificò poco prima di Ballando con le Stelle:

Morra era in auto e ha avuto un incidente strano, molto strano. Ai tempi dichiarava: «Sono stato miracolato». La sua auto, una 500, ne è uscita distrutta. Dinamica: l’attore, di ritorno a casa, ha sterzato per evitare una macchina che si dirigeva contro di lui e, per evitarla, ha sbattuto contro il muretto laterale facendo un brusco frontale. Trauma cranico e un brusco stop. Ai tempi, noi di Giornalettismo possiamo rivelare che Rosalinda Cannavò – alias Adua Del Vesco -, “ex” di Morra, quando chiede di poter andare trovare l’attore in ospedale, si sente dire come risposta: lui è in coma. Ma questo non era vero.

Un episodio che contribuisce ad aprire la strada a numerose domande alle quali, forse, potrà dare risposta la magistratura.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI