Antonella Clerici: Morgan sarà a Sanremo, la Rai rettifica dopo pochi minuti

15/02/2010 di Valeria Panzeri

Morgan si è ritirato in un silenzio dignitoso.

Nonostante le discussioni circa le sue dichiarazioni (ormai arcinote) in tutti i talk show televisivi, dall’Arena dalla quale ha tuonato Giletti a Pomeriggio Cinque dove la signora Boralevi ha risolutamente dispensato consigli utili alla riabilitazione, il diretto interessato ha deciso di fruire di un pò di oblio.

Ieri sera ci ha pensato Antonella Clerici a riattizzare il fuoco sulla questione mai del tutto sopita.
La bionda conduttrice durante il Tg1 ha rilasciato una dichiarazione circa le sorti del cantautore presso questa edizione di Sanremo. La donna ha asserito che Marco Castoldi in arte Morgan sarà presente alla Kermesse, chiaramente senza specificare in che veste nonché in quale modalità.

Dopo venti minuti la Rai ha clamorosamente smentito le parole della Clerici; sottolineando che la presenza di Morgan non è assolutamente contemplata presso la Riviera floreale.
Chiaramente già molti giornalisti, critici, nonché semplici spettatori hanno avanzato il ragionevole dubbio che la questione, a questo punto, non fosse altro che una montatura al fine di catalizzare l’attenzione sul Festival.

Personalmente ritengo improbabile che il musicista abbia rilasciato delle dichiarazioni del genere allo scopo di acquisire maggiore popolarità in quanto non era certo a secco di notorietà.
Mi pare invece che qualcuno abbia giocato abilmente la carta dello scandalo a proprio favore caricando di aspettative e curiosità morbosa un programma televisivo che, avendo ormai i suoi bei sessant’anni, ha sempre bisogno di qualche scossa per ringalluzzirsi.

L’ultima versione ufficiale, dunque, è che il leader dei Bluvertigo non salirà sul palco della celebre manifestazione canora.

Personalmente, ma sottolineo che resta un parere prettamente soggettivo, mi auguro di cuore che Morgan non prenda parte alla sagra dell’ipocrisia alla quale, a costo di alienarsi le simpatie di molti, non ha mai ceduto.
Quanto mi piacerebbe che un cane addestrato a fiutare stupefacenti si facesse un giro nei camerini la prima o la seconda sera… poi mettiamo tutti gli interessati in fila e vediamo chi resta in piedi.

Secondo me vacillerà pure il cavallo di Via Mazzini.

Chiaramente potrei sbagliarmi…

COMMENTI